Capitalfin conferma la sua operazione trasparenza

Capitalfin LogoL’Aiba, Associazione italiana broker di assicurazione e riassicurazione, ha manifestato “forte preoccupazione per la mancata creazione di parità di condizioni e per l’assenza di proporzionalità di alcune misure imposte agli intermediari assicurativi, che potrebbero rivelarsi lesive degli interessi dei consumatori”.

Il riferimento è alla emanazione da parte della Commissione europea della proposta di revisione della direttiva sull’intermediazione assicurativa (Imd), che amplia l’ambito di applicazione delle norme riferite all’intermediazione assicurativa a tutti i canali distributivi e si propone di chiarire le norme che disciplinano i servizi transfrontalieri.

Le banche e le finanziarie a partire dal primo giugno saranno obbligate a verificare la coerenza tra il prodotto finanziario offerto e le caratteristiche economiche e finanziarie del cliente. Quindi “gli operatori del credito devono indicare nel contratto di finanziamento in maniera chiara i costi di un eventuale rimborso anticipato del prestito da parte del cliente. Dovranno, in particolare, distinguere le commissioni anticipate (che non dipendono dalla durata del rapporto, per esempio le spese di istruttoria) da quelle periodiche che dipendono dalla durata del prestito (se il cliente le paga in un’unica soluzione all’inizio del prestito deve essere rimborsato qualora estingua in anticipo il debito)”.

Al fine di prevenire la carenza di informazioni la Capitalfin S.p.a. pone in primo piano il concetto di trasparenza intesa come possibilità per il cliente di accedere a tutte le informazioni necessarie alla valutazione delle operazioni e dei servizi offerti sia sotto il profilo della convenienza economica, sia sotto quello della funzionalità in relazione ai bisogni personali. Un rilievo essenziale è, dunque, affidato all’informazione, sia in fase pre-contrattuale, sia nel corso del rapporto, con l’obbiettivo non solo di prestare tutela al cliente attraverso la coincidenza tra le informazioni fornite e le condizioni effettivamente praticate, ma anche al fine di operare nel rispetto delle disposizioni vigenti e distinguersi per un modo di fare corretto, chiaro ed esaustivo.

Capitalfin conferma la sua operazione trasparenza ultima modifica: 2015-05-07T19:39:03+00:00 da Pubbliredazionale

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA