Accordo Coface-Ats per l’assicurazione del credito

Coface LogoCoface e Ats, società controllata da Confesercenti Nazionale che si occupa di finanziamenti alle aziende, hanno sottoscritto un accordo per l’assicurazione del credito, che la prima offrirà alle piccole-medie imprese associate a Confesercenti Nazionale per la copertura dal rischio di mancato pagamento legato alle vendite a dilazione.

Nel proporre e promuovere le sue soluzioni, spiega una nota, Coface farà affidamento sulla sua rete di agenti generali e agenzie territoriali distribuiti in tutta Italia, per la valutazione e analisi esperta del comportamento di pagamento e della solidità finanziaria delle aziende e per la formulazione di un’offerta assicurativa altamente personalizzata, studiata nel rispetto delle peculiarità di ogni singola impresa.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo accordo e della collaborazione con Ats e Confesercenti Nazionale che prende il via oggi – ha sottolineato Ernesto De Martinis, country manager di Coface in Italia -. Permettere alle piccole-medie imprese di accedere in modo efficace e fattivo all’assicurazione del credito rappresenta, infatti, un importante contributo allo sviluppo di quella che è la vera spina dorsale del tessuto imprenditoriale italiano. Una missione che Coface persegue quotidianamente cercando, al tempo stesso, di sensibilizzare e promuovere cultura su un aspetto cruciale per la crescita delle aziende italiane, sia sul mercato domestico che sullo scenario internazionale”.

“Poter collaborare con Coface – ha aggiunto Silviano Di Pinto, responsabile commerciale Ats – significherà per noi essere partner di un prestigioso gruppo e operare al meglio nei confronti delle piccole e medie imprese, non solo garantendo finanziamenti e affidamenti, ma fornendo un ulteriore importante strumento. L’assicurazione del credito ci consentirà, infatti, di contribuire fattivamente allo sviluppo delle Pmi e, di conseguenza, a una crescita del tessuto imprenditoriale del nostro Paese”.

Accordo Coface-Ats per l’assicurazione del credito ultima modifica: 2016-04-04T12:11:38+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA