Allarme credito, Confindustria e Bdi scrivono a Barroso: “Urgente allentare le regole di Basilea2”

Con  una  lettera  congiunta  al  Primo ministro svedese Fredrik Reinfeldt, presidente di turno del Consiglio europeo, e al  Presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, i presidenti delle due Confindustria, Emma Marcegaglia e Hans-Peter Keitel, denunciano preoccupanti segnali di un credit crunch in atto nei due Paesi, con conseguenze che “potrebbero essere drammatiche per gli investimenti e l’occupazione in due delle principali economie europee”.

Nella missiva, Marcegaglia e Keitel sottolineano come i criteri previsti dall’accordo di Basilea2 sui requisiti patrimoniali delle banche abbiano effetti prociclici e determinino quindi, in un contesto di crisi, una riduzione dell’offerta di credito alle imprese.

In  attesa  di  una  revisione  del  quadro  regolamentare  – “che potrebbe giungere  troppo tardi per molte imprese” – Confindustria e BDI chiedono di allentare  immediatamente  le  regole oggi in vigore e di prendere tutte le iniziative necessarie per affrontare questa situazione critica.

 In allegato la lettera

Allarme credito, Confindustria e Bdi scrivono a Barroso: “Urgente allentare le regole di Basilea2” ultima modifica: 2009-09-04T16:55:39+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA