Arena, Dircredito: “Far sentire alle autorità la voce della prifessionalità bancarie”

Arena, Dircredito

Maurizio Arena, segretario del Dircredito

Come previsto dalla direttiva europea del 26 giugno, l’Autorità bancaria europea ha avviato la consultazione pubblica riguardante le remunerazioni variabili dei managers e l’utilizzo di strumenti finanziari per la loro corresponsione. Il DirCredito ha fornito il proprio contributo alla stesura delle regole da parte del nuovo organismo di supervisione comunitario, confermando la necessità che i sistemi di remunerazione variabile coinvolgano tutti i dipendenti, giudicando “odioso” che possano verificarsi casi di remunerazione variabile direttamente connessi con processi di riduzione del personale o mancata partecipazione agli utili aziendali, in una corretta logica di profit-sharing.

“Anche l’utilizzo di azioni in pagamento della retribuzione variabile – spiega il sindacato in una nota – non deve essere riservato ai soli Top Managers, ma introdotto per la generalità dei dipendenti, su basi volontarie ed incentivate, allo scopo di aumentare fidelizzazione e coesione sociale, oltre al non trascurabile positivo effetto sui coefficienti patrimoniali.

Un particolare segnale di attenzione è stato infine posto sulla possibilità che sistemi incentivanti troppo focalizzati su parametri come il TIER 1 rischino di indurre il management delle Banche ad ampliare fenomeni di credit-crunch, privilegiando prodotti di ingegneria finanziaria a scapito del ruolo fondamentale di finanziamento dell’economia reale”.

Il segretario generale del DirCredito, Maurizio Arena, ha sottolineato che “in questo momento di particolare preoccupazione per tutti i dipendenti bancari è necessario intervenire in ogni sede per far sentire alle autorità la voce delle professionalità bancarie, che quotidianamente esercitano il loro ruolo nello svolgimento di un’attività di altissimo valore sociale e le cui retribuzioni sono regolate da un Ccnl oggi rimesso in discussione da chi non vuole rinunciare agli eccessi retributivi che l’Unione Europea intende regolamentare”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Arena, Dircredito: “Far sentire alle autorità la voce della prifessionalità bancarie” ultima modifica: 2013-10-23T16:24:18+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA