Banca d’Italia: nel terzo trimestre prestiti alle imprese in contrazione del 3,5%

Per il numero uno di Palazzo Koch gli istituti italiani hanno retto all’urto della crisi, ma devono continuare il processo di patrimonializzazione, ridurre i costi, proseguire nel ridimensionamento dei compensi ai manager, tenere sotto controllo le sofferenze bancarie che continuano a crescere.

“I controlli e le prassi della Vigilanza, la bassa esposizione a prodotti della finanza strutturata, l’assenza di una bolla immobiliare sono alla base della tenuta del nostro sistema bancario”, ha spiegato il governatore.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Banca d’Italia: nel terzo trimestre prestiti alle imprese in contrazione del 3,5% ultima modifica: 2012-10-31T11:57:01+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA