Banca Generali, l’assemblea degli azionisti approva il bilancio. Utile consolidato a 160,9 milioni

Banca Generali LogoL’assemblea degli azioni di Banca Generali ha approvato il bilancio individuale dell’esercizio 2014 che si è chiuso con un utile netto di 167,5 milioni (94,9 milioni nel 2013). A livello consolidato, l’utile netto si è attestato a 160,9 milioni (141,3 milioni nel 2013);

L’amministratore delegato di Banca Generali, Piermario Motta, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi degli eccezionali risultati raggiunti che riflettono la qualità e la dedizione del lavoro svolto nella cura dei risparmi delle famiglie. Il percorso avviato tre anni fa ha portato Banca Generali a diventare un punto di riferimento nel proprio settore non solo per professionalità e innovazione, ma anche per capacità di sviluppo con gli utili che sono più che raddoppiati nel periodo, così come le gratificazioni per gli azionisti con il dividendo salito del 78% dal 2011. Ringrazio gli azionisti per la fiducia e la stima che hanno riposto nel lavoro del management chiamato, con la riconferma, a proseguire in questa direzione per un nuovo mandato a cui guardiamo con grande entusiasmo e determinazione. Un sentito ringraziamento ai consiglieri e sindaci che col loro prezioso contributo hanno consentito a Banca Generali di rafforzarsi ulteriormente ponendola nelle migliori condizioni per affrontare con fiducia, forti delle nuove esperienze ed energie nell’organo di Governo della banca, le sfide ed opportunità del futuro”.

In aggiunta a ciò l’assemblea

§  ha stabilito di distribuire un dividendo unitario e in contanti di €0,98 per ciascuna azione (€0,95 per azione nel 2013) per un ammontare complessivo di €113,4 milioni. Il dividendo sarà messo in pagamento in data 20 maggio 2015, con stacco della cedola n. 9 in data 18 maggio 2015, la data di legittimazione a percepire il dividendo sarà il 19 maggio 2015.

§  ha approvato la politica della Società e del Gruppo in materia di remunerazioni e incentivazioni e preso atto del resoconto relativo all’attuazione nell’esercizio 2014 della politica approvata dall’Assemblea degli azionisti del 23 aprile 2014;

§  ha approvato la proposta di innalzamento a 2:1 del rapporto tra componente variabile e fissa della Remunerazione per alcuni manager appartenenti alla categoria del Personale più rilevante, come individuato nella Politica in materia di remunerazione e incentivazione;

§  ha nominato il Consiglio di Amministrazione, previa riduzione del numero dei suoi componenti a 9, che rimarrà in carica per tre esercizi, fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017,  sulla base delle liste rispettivamente presentate dall’azionista di maggioranza Assicurazioni Generali e da diversi Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio sotto l’egida di Assogestioni.. Nel dettaglio dalla lista di maggioranza presentata da Assicurazioni Generali sono stati eletti: Paolo Vagnone, Piermario Motta, Giancarlo Fancel, Philippe Roger Donnet, Giovanni Brugnoli, Anna Gervasoni, Massimo Lapucci, Annalisa Pescatori e dalla lista presentata sotto l’egida di Assogestioni Vittorio Emanuele Terzi.

I curricula vitae dei Consiglieri di Amministrazione sono consultabili sul sito internet della società www.bancagenerali.com sezione Corporate GovernanceAssemblea degli azionisti;

§  ha riconfermato Paolo Vagnone presidente del cda;

§  ha determinato in 35.000 euro lordi annui il compenso spettante ai membri del Consiglio di Amministrazione ed in 70.000 euro lordi annui il compenso spettante al suo Presidente per gli esercizi sociali con chiusura il 31 dicembre 2015, 2016 e 2017 ai sensi dell’articolo 2389 c.c. e dell’art 13 dello Statuto Sociale;

§  ha nominato il  collegio Sindacale, che rimarrà in carica per tre esercizi, fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017. Esso sarà composto da  Ettore Maria Tosi (presidente), quale primo e unico candidato della lista presentata da diversi Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio sotto l’egida di Assogestioni, risultata seconda per numero di voti,  Mario Francesco Anaclerio e Flavia Daunia, rispettivamente primo e secondo candidato della lista presentata da Assicurazioni Generali, risultata prima per numero di voti. Sono stati eletti sindaci supplenti i signori Anna Bruno (primo candidato della lista presentata da Assicurazioni Generali) e Massimo Cremona (primo e unico candidato della lista presentata sotto l’egida di Assogestioni). L’Assemblea ha altresì determinato in 40.000,00 euro lordi annui il compenso spettante al presidente del collegio sindacale e in 30.000 euro lordi annui il compenso spettante ai sindaci effettivi per il periodo di durata in carica;

§  su proposta motivata del Collegio Sindacale, ha conferito alla società di revisione BDO S.p.A. l’incarico di revisione legale dei Conti per gli esercizi sociali 2015/2023, determinando il relativo onorario;

§  ha autorizzato l’acquisto di 88.213 azioni proprie e il compimento di atti dispositivi sulle stesse, al fine di dare attuazione alle politiche in materia di  remunerazione e incentivazione.

Inoltre, in sede straordinaria, l’assemblea degli azionisti:

§  ha approvato le proposte di modifica degli articoli 13 e 20 dello Statuto Sociale al fine di allineare l’articolato statutario (i) a quanto introdotto dalla Banca d’Italia con il VII° aggiornamento della Circolare 285 del 17 dicembre 2013 “Disposizioni di Vigilanza per le Banche” in materia di politiche e prassi di remunerazione e incentivazione  e (ii) alle previsioni contenute nel Modello di Organizzazione e Gestione adottato da Banca Generali.

Al termine dei lavori assembleari si è riunito il cda che ha provveduto ad attribuire le cariche sociali, confermando il dott. Piermario Motta Amministratore Delegato della Società. Al dott. Piermario Motta, che mantiene anche il ruolo di Direttore Generale, sono stati quindi attribuiti i poteri necessari allo svolgimento dell’incarico.

Il cda ha altresì provveduto ad accertare il possesso dei requisiti di indipendenza, ai sensi dell’art. 148 comma 3 del D. Lgs. 58/1998, secondo i criteri contenuti nel Codice di Autodisciplina delle società quotate e della Circolare 285/2013 della Banca d’Italia ed ai sensi dell’art. 37 comma 1 lettera d) del Regolamento Consob n. 16191/97 in capo ai seguenti amministratori: Giovanni Brugnoli, Anna Gervasoni, Massimo Lapucci, Annalisa Pescatori e Vittorio Emanuele Terzi.  Consta quindi che la maggioranza degli amministratori che compone il Consiglio di Amministrazione della Società è in possesso del requisito di indipendenza.

Il consiglio di amministrazione ha inoltre nominato i membri del Comitato Remunerazioni, del Comitato Nomine e del Comitato Controllo e Rischi, scegliendoli tra gli amministratori non esecutivi in possesso dei requisiti di indipendenza.

In particolare sono stati nominati membri del Comitato Remunerazioni Giovanni Brugnoli (Presidente), Anna Gervasoni e Annalisa Pescatori, membri del Comitato Nomine Massimo Lapucci (Presidente), Giovanni Brugnoli e Vittorio Emanuele Terzi e membri del Comitato Controllo e Rischi Anna Gervasoni (Presidente), Massimo Lapucci, Annalisa Pescatori e Vittorio Emanuele Terzi.

Inoltre il cda ha affidato al Collegio Sindacale la funzione di Organismo di Vigilanza, ai sensi del D. Lgs. 231/2001; conseguentemente  Ettore Maria Tosi riveste il ruolo di Presidente di detto organismo e Mario Francesco Anaclerio e Flavia Daunia Minutillo  ne risultano membri. Il Consiglio ha provveduto altresì a determinare il compenso spettante all’Organismo di Vigilanza.

Cristina Rustignoli è stata confermata nel ruolo di Segretario del cda.

Leggi il comunicato

Banca Generali, l’assemblea degli azionisti approva il bilancio. Utile consolidato a 160,9 milioni ultima modifica: 2015-04-24T09:31:56+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA