Banca Sella lancia il conto corrente per le esigenze di base

Arriva un conto corrente per i consumatori delle fasce più deboli. Costa 49 euro l’anno, più le imposte di bollo, e consente il numero di operazioni minime indicate dalla Banca d’Italia. Si chiama Conto Semplice e a proporlo è Banca Sella.

A chi si rivolge

Il nuovo conto è concepito per andare incontro alle esigenze di base dei consumatori non bancarizzati e alle fasce più deboli della clientela.

Le caratteristiche

Prevede un canone annuo fisso di 49 euro, più l’imposta di bollo. E comprende una carta di debito e un numero di operazioni stabilito dalla Banca d’Italia in base ad un accordo tra l’Abi e le associazioni dei consumatori che fanno parte del Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti. Si tratta di: prelievi illimitati presso gli sportelli automatici del gruppo e 6 presso altre banche; 6 prelievi allo sportello, un numero illimitato di domiciliazioni rid e di pagamenti ricevuti tramite bonifico (come l’accredito dello stipendio e della pensione); 12 pagamenti ricorrenti effettuati tramite addebito in conto corrente; 6 bonifici Sepa; 12 versamenti di contante e assegni; 6 richieste di elenco movimenti. Il canone, inoltre, comprende l’invio di 4 estratti conto l’anno.

Il Conto corrente semplice non prevede aperture di credito o finanziamenti, servizi di custodia e amministrazione titoli, carnet di assegni e carte di credito. Se il cliente supera il numero di operazioni incluse nel canone, sull’estratto conto di fine anno comparirà in evidenza un apposito avviso.

Il conto può essere utilizzato, senza spese aggiuntive, anche via internet o telefonino.

Banca Sella lancia il conto corrente per le esigenze di base ultima modifica: 2010-05-24T09:57:36+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA