Banche, siglato da Abi e sindacati il testo coordinato del contratto nazionale

Abi Logo BuonoL’Abi e le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto, oggi a Roma, il testo coordinato del contratto nazionale di settore, a seguito dell’accordo di rinnovo del 31 marzo 2015, per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali dipendenti dalle imprese creditizie, finanziarie e strumentali, in vigore fino al 31 dicembre 2018.

“Si conferma così – scrive l’Abi in una nota – la centralità della contrattazione nazionale e si valorizzano, con soluzioni all’avanguardia, le relazioni industriali a livello aziendale e di gruppo in una fase decisiva del riassetto complessivo del settore bancario.

Il contratto collettivo nazionale di lavoro  fornisce adeguate risposte agli interessi di carattere professionale ed occupazionale dei lavoratori e, nel contempo, alle esigenze di stabilità ed equilibrio delle imprese creditizie e finanziarie; soprattutto in uno scenario di sostenibilità e di coesione sociale, tenendo conto della razionalizzazione dei processi produttivi ed organizzativi, delle strutture distributive, delle modifiche del quadro normativo, dell’evoluzione dei comportamenti della clientela e delle innovazioni tecnologiche.

Abi conferma che, nel corso dell’incontro odierno, le Organizzazioni sindacali hanno chiesto di avviare un confronto nazionale sul tema delle politiche commerciali. In proposito, l’Associazione ha dichiarato la propria disponibilità ad esaminare la richiesta all’interno degli Organi associativi con l’obiettivo di valutare le possibili iniziative che possano riaffermare i valori etici cui si ispirano le imprese bancarie nei rapporti con il personale e la clientela per favorire il miglior clima all’interno delle aziende”.

Banche, siglato da Abi e sindacati il testo coordinato del contratto nazionale ultima modifica: 2016-04-14T19:52:23+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA