Banco Popolare, il cda delibera delibera le norme e la fusione

Dopo l’assemblea dei soci dello scorso 26 novembre, il nuovo consiglio di amministrazione di Banco Popolare ha confermato Pier Francesco Saviotti amministratore delegato, Maurizio Faroni direttore generale e Domenico De Angelis condirettore generale. L’assemblea ha approvato anche il progetto di fusione delle banche del territorio, con il relativo nuovo modello organizzativo, e provveduto alla costituzione del comitato esecutivo, del comitato controllo interno e rischi, del comitato remunerazioni e del comitato nomine. Infine, nella medesima seduta è stato deliberato anche l’affrancamento ai fini fiscali di avviamenti e altre attività immateriali.

Come si legge nella nota del gruppo, il cda ha costituito al proprio interno i comitati previsti dallo statuto:

  • Comitato Esecutivo: Carlo Fratta Pasini (Presidente, componente di diritto), Guido Castellotti (componente di diritto), Maurizio Comoli (componente di diritto), Pier Francesco Saviotti (componente di diritto), Maurizio Faroni e Domenico De Angelis;
  • Comitato Nomine: Maurizio Comoli (Presidente), Carlo Fratta Pasini, Guido Castellotti, Pier Francesco Saviotti, Pietro Buzzi, Giovanni Francesco Curioni, Gian Luca Rana, Tommaso Zanini e Cristina Zucchetti;
  • Comitato Remunerazioni: Enrico Perotti (Presidente), Alberto Bauli, Gianni Filippa, Andrea Guidi, Maurizio Marino;
  • Comitato per il Controllo Interno e Rischi: Andrea Sironi (Presidente), Vittorio Coda, Claudio Rangoni Machiavelli, Fabio Ravanelli, Cristina Zucchetti;

È stato approvato il nuovo modello organizzativo del Banco Popolare. All’ad Saviotti rispondono direttamente a cui rispondono direttamente la Direzione Audit, la Direzione Amministrazione e Bilancio, la Direzione Risorse Umane, la Direzione Rischi e la Direzione Crediti. Dal dg Maurizio Faroni dipendono principalmente la Direzione Finanza e Partecipazioni, la Direzione Operations e la Direzione Organizzazione, Direzione Pianificazione e Controllo e Banca Aletti; al condirettore denerale Domenico De Angelis, fanno capo gli ambiti commerciali della Banca e quindi la Direzione Retail, la Direzione Corporate e le Divisioni territoriali.

Le Divisioni territoriali poste a presidio e coordinamento della rete saranno quattro:

1. Divisione Banca Popolare di Verona.

2. Divisione Banca Popolare di Lodi.

3. Divisione Banca Popolare di Novara.

4. La Divisione costituita dal Credito Bergamasco.

Infine il progetto di fusione. “Il cda e le assemblee delle banche del territorio, fatta eccezione per il Credito Bergamasco, hanno approvato i progetti di fusione per incorporazione nel Banco Popolare delle stesse. Le operazioni – prosegue la nota – permetteranno di conseguire la programmata semplificazione della struttura societaria del Gruppo attraverso l’integrazione delle diverse aziende bancarie nel Banco Popolare secondo il modello di grande banca popolare”.

 

Banco Popolare, il cda delibera delibera le norme e la fusione ultima modifica: 2011-12-02T11:14:07+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA