Banco Popolare, utile di 267 milioni di euro nel 2009

Il 2009 ha segnato il ritorno all’utile per il Banco Popolare. Grazie ai risultati gestionali e commerciali, sostenuti dall’attività delle banche del territorio, ha registrato un utile netto consolidato di 267 milioni di euro, a fronte della perdita di 333 milioni di euro di fine 2008. A renderlo noto è un comunicato del gruppo, che precisa come l’utile sia in grado di sostenere, oltre alla corresponsione del dividendo, le finalità mutualistiche previste dallo Statuto a vantaggio dei territori di radicamento.

Il dividendo

L’assemblea ordinaria dei Soci, riunitasi lo scorso 24 aprile a Novara sotto la presidenza di Carlo Fratta Pasini, ha approvato il bilancio d’esercizio 2009 e la distribuzione di un dividendo pari a 8 centesimi di euro per azione. Il dividendo di 0,08 euro attribuito a ciascuna azione verrà corrisposto con stacco della cedola n. 3, il 24 maggio 2010, con data di pagamento il 27 maggio.

Banca Italease

Un ulteriore importante risultato, maturato nel corso del 2009 e perfezionatosi dopo la chiusura dell’esercizio, è rappresentato dalla avviata riorganizzazione dell’ex gruppo Italease e dal connesso processo di derisking che ha dato i primi riscontri positivi. Ad inizio aprile 2010, a seguito dell’Opa residuale, si sono realizzate le condizioni per il ritiro dalla quotazione della controllata.

Banche del territorio

L’assemblea ha inoltre approvato l’assegnazione di 9 milioni di euro alle banche del territorio da destinarsi a finalità mutualistiche e il piano di attribuzione di azioni Banco Popolare ai dipendenti del gruppo nel quadro del premio aziendale previsto dal contratto nazionale.

Le nomine

I soci, infine, hanno eletto dieci componenti del Consiglio di Sorveglianza e nominato il Collegio dei Probiviri. Con l’approvazione del bilancio d’esercizio 2009 erano giunti infatti al termine del mandato 10 componenti nominati all’atto della fusione fra il Banco Popolare di Verona e Novara e la Banca Popolare Italiana, tra cui il presidente ed i vice presidenti. Con il 95% dei consensi sono stati eletti Carlo Fratta Pasini, Guido Duccio Castellotti, Maurizio Comoli, Dino Piero Giarda, Maurizio Marino, Claudio Rangoni Machiavelli, Enrico Perotti, Pietro Buzzi, Giuliano Buffelli. I Soci hanno inoltre approvato la proposta del Consiglio di Sorveglianza, confermando per il triennio 2010-2012 l’intero Collegio dei Probiviri in scadenza. L’organo sarà quindi formato da: Marco Cicogna, Luciano Codini e Giuseppe Bussi, membri effettivi; Aldo Bulgarelli e Vittorio Cocito, membri supplenti.

Banco Popolare, utile di 267 milioni di euro nel 2009 ultima modifica: 2010-04-29T07:50:08+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA