Barometro Crif: a febbraio domande di mutuo su dell’8,4%. È l’ottava rilevazione consecutiva con segno positivo

Crif LogoA febbraio la domanda di mutuo da parte delle famiglie italiane ha registrato un incremento dell’8,4%, che consolida la dinamica positiva che ha contraddistinto le ultime 8 rilevazioni del Barometro di Crif. Il mese scorso le richieste di finanziamenti immobiliari hanno recuperato quasi tutto il terreno perso nel corso degli ultimi 2 anni, sebbene resti consistente il ritardo rispetto ai volumi degli anni precedenti.

La tabella che segue mette chiaramente in evidenza come risulti ancora pesante il ritardo della domanda di mutui registrata nel primo bimestre 2014 a confronto con agli anni precedenti.

DOMANDA DI MUTUI (numero di richieste) a parità di giorni lavorativi

Var. % febbraio 2014 su febbraio 2013

Var.  % febbraio
2014 su febbraio 2012

Var. % febbraio 2014 su febbraio 2011

Var. % febbraio 2014 su febbraio 2010

               Var. % febbraio 2014 su febbraio 2009

Gennaio-Febbraio

+9,4%

-3,3%

-48,2%

-48,9%

-46,8%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Di seguito sono riportate nel dettaglio le variazioni percentuali mensili relative alle domande di mutui raccolte dagli istituti di credito e contribuite in Eurisc, il Sistema di Informazioni Creditizie di Crif che raccoglie i dati relativi ad oltre 78 milioni di posizioni creditizie.

Le variazioni rispetto allo stesso mese dell’anno precedente sono indicate in valori ponderati, cioè al netto dell’effetto prodotto dal differente numero di giorni lavorativi.

DOMANDA DI MUTUI

Var. % su anno precedente ponderata
(a parità di gg. lavorativi)

Totale 2009

7,1%

Totale 2010

0,5%

Totale 2011

-19,4%

Totale 2012

-41,8%

Gennaio 2013

-13,7%

Febbraio 2013

-9,6%

Marzo 2013

-9,2%

Aprile 2013

-8,6%

Maggio 2013

-12,0%

Giugno 2013

-6,0%

Luglio 2013

+1,8%

Agosto 2013

+4,1%

Settembre 2013

+7,3%

Ottobre 2013

+1,2%

Novembre 2013

+7,6%

Dicembre 2013

+6,5%

Totale 2013

-3,6%

Gennaio 2014

+10,5%

Febbraio 2014

+8,4%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Tuttavia, nonostante la ripresa della domanda di finanziamenti per l’acquisto della casa si stia consolidando, permane la contrazione dell’importo medio richiesto, attestatosi nel mese di febbraio a 124.088 euro, contro i 127.366 euro del corrispondere mese dello scorso anno, e lontanissimi dai 140.877 euro del 2010.

Relativamente all’importo medio richiesto, nei primi due mesi del 2014 le richieste di mutui si sono distribuite in modo assolutamente equivalente nella fascia al di sotto dei 100.000 euro e in quella compresa tra 100 e 300.000 euro, entrambe con una quota pari al 48,5% del totale.

Importo medio richiesto mutui – gennaio-febbraio 2014

?0-75.000 €

28,6%

75.000-100.000 €?

19,9%

100.000-150.000 €?

28,4%

150.000-300.000 €?

20,1%

Oltre 300.000 €?

3,0%

?

100%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Per quanto riguarda la distribuzione della domanda di mutui per durata, infine, la classe compresa tra i 25 e i 30 anni è risultata essere ancora una volta quella preferita dalle famiglie italiane, con una quota del 28,5% del totale, seguita dalla fascia tra i 15 e i 20 anni, con il 22,2%. Evidentemente, anche questo dato denota la tendenza delle famiglie, in questa fase del ciclo economico, a privilegiare soluzioni per le quali il peso della rata possa gravare il meno possibile sul reddito familiare.

Classi di durata domande di mutui – gennaio-febbraio 2014

?Fino a 5 anni

1,8%

?Da 5 a 10 anni

9,9%

Da 10 a 15 anni?

16,4%

Da 15 a 20 anni?

22,2%

?Da 20 a 25 anni

19,3%

Da 25 a 30 anni?

28,5%

?Oltre 30 anni

2,1%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie 

Barometro Crif: a febbraio domande di mutuo su dell’8,4%. È l’ottava rilevazione consecutiva con segno positivo ultima modifica: 2014-03-06T16:17:09+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA