Capitalfin e la lotta all’abusivismo

Capitalfin LogoDa sempre la Capitalfin S.p.a. agisce all’insegna della qualità operando in conformità con le norme legislative e amministrative che regolano il settore e nel rispetto scrupoloso delle indicazioni fornite dagli organi di controllo, al fine di prevenire comportamenti scorretti e pratiche irregolari.

“Numerosi soggetti operano nel settore dell’intermediazione creditizia nella piena illegalità – sottolineano dai vertici della società – privi dei requisiti imposti dalla normativa vigente, per motivi legati all’andamento economico e finanziario del mercato e anche per la difficoltà ad adeguarsi ai requisiti di professionalità richiesti. Ma l’abusivismo danneggia in primo luogo l’immagine dei professionisti che operano nel rispetto della normativa, creando una concorrenza sleale nociva da un punto di vista commerciale. Per contrastare il fenomeno dell’abusivismo la nostra società si è dotata di una specifica “area di vigilanza” interna, che ha il compito di monitorare l’attività e i requisiti di tutti i collaboratori di cui si avvale Capitalfin e di assicurare un’adeguata tutela alla clientela”.

Capitalfin, quindi, da un lato tende a garantire maggiore qualità alla professione e dall’altro, attraverso misure coordinate, contribuisce a prevenire e a contrastare il fenomeno dell’abusivismo nell’intermediazione creditizia.

Capitalfin e la lotta all’abusivismo ultima modifica: 2015-02-12T23:16:32+00:00 da Pubbliredazionale

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA