Capitalfin, sottoscritta nuova convenzione con Arma dei Carabinieri per delegazione di pagamento

Capitalfin Nuovo LogoCapitafin amplia il ventaglio dei propri prodotti con l’introduzione della delegazione di pagamento per l’Arma dei Carabinieri, che consentirà agli appartenenti di usufruire di prestiti a condizioni vantaggiose sia per il tasso di interesse che per il piano di ammortamento.

Il prestito delega, conosciuto anche con il nome di prestito con delega di pagamento, costituisce una forma di prestito personale non finalizzato, dedicata ai dipendenti pubblici e statali, a tasso fisso e rata costante. Il cliente non ha alcun vincolo di destinazione ed è libero di disporre della somma richiesta in prestito. Il rimborso è predisposto in favore della società finanziaria dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico (delegato) al quale il richiedente (delegante) conferisce l’incarico di trattenere e versare mensilmente la rata. Nel prestito delega, la rata mensile è trattenuta dalla busta paga direttamente dal datore di lavoro. Il nome del prestito è dato proprio dal fatto che il datore di lavoro è delegato al pagamento della quota dovuta nel prestito.

I vantaggi consistono nel mantenere fissi la rata e il tasso per tutta la durata del finanziamento.  Al momento della sottoscrizione non viene richiesto nessun garante e il prestito può essere concesso il soggetto interessato abbia già altri finanziamenti in essere.

I dipendenti che appartengono all’Arma dei carabinieri hanno la possibilità di richiedere una cessione del quinto, con rata massima pari al 20% dello stipendio netto, e una delegazione di pagamento, con rata fino al 20% dello stipendio, per un totale del 40% dello stipendio al netto delle ritenute.

Gli unici documenti a richiesti sono:
– documento d’identità
– codice fiscale
– busta paga
– ultime due cedolini autenticate dall’amministrazione
– due attestati di servizio

In caso di aziende private non è necessario che gli istituti di credito stipulino una particolare convenzione con l’azienda, pertanto il prodotto delega può essere messo a disposizione senza limitazioni. Nel caso, invece, di realtà quali le amministrazioni statali, e in particolare l’Arma dei carabinieri, essendo necessaria l’attivazione di una convenzione direttamente con l’ente diventa difficile e non scontato il raggiungimento dell’obiettivo.

Sono pochi gli istituti di credito che riescono a stipulare una convenzione e a garantirsi un prodotto simile.

“È motivo di orgoglio per noi di Capitalfin essere riusciti in quest’impresa, raggiunta grazie alla costanza e alla determinazione del nostro team”, ha dichiarato Carla Caputo, direttore commerciale della società.

Capitalfin, sottoscritta nuova convenzione con Arma dei Carabinieri per delegazione di pagamento ultima modifica: 2016-09-02T11:37:02+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA