Cattolica Assicurazioni, utile netto consolidato di 25 milioni (-19,4%) al 30 giugno 2011

L’utile netto consolidato risulta pari a 25 milioni, in diminuzione del 19,4% rispetto ai 31 milioni dello stesso periodo del 2010; su tale risultato hanno gravato 11 milioni di svalutazioni sui titoli di Stato della Repubblica Ellenica e 2 milioni su altri titoli azionari e obbligazionari presenti in portafoglio.

 

Il risultato netto di Gruppo è pari a 24 milioni (31 milioni al 30 giugno 2010, in diminuzione del 22,6%).
Escludendo gli effetti straordinari della maggiorazione dell’aliquota IRAP e della svalutazione dei titoli di Stato Repubblica Ellenica, l’utile netto consolidato si attesta a 38 milioni, il risultato netto di Gruppo a 34 milioni.
La raccolta complessiva del lavoro diretto e indiretto è pari a 2.089 milioni (2.893 milioni nello stesso periodo del 2010, -27,8%).

L’amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni,  Giovan Battista Mazzucchelli, ha dichiarato: “I dati della relazione semestrale sono una conferma del positivo andamento della gestione industriale, fondamentale indicatore dello stato di salute di un gruppo assicurativo. Considerando gli inevitabili effetti della crisi finanziaria, il risultato è in linea con le aspettative e dimostra il grado di solidità e di competitività raggiunto da Cattolica”.

La raccolta premi del lavoro diretto dei rami danni, passa da 810 milioni al 30 giugno 2010, a 827 milioni nei primi sei mesi del 2011, in miglioramento del 2,1%.
Nel comparto auto si registra una raccolta pari a 479 milioni, in crescita del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Pressoché stabile la raccolta del Gruppo nei rami non auto con una raccolta premi pari a 348 milioni (-1,1%). Tali risultati sono stati raggiunti mantenendo la consueta attenta politica assuntiva.

Nel segmento vita la raccolta da lavoro diretto si attesta a 1.248 milioni (2.069 milioni al 30 giugno 2010) in diminuzione del 39,7%, in linea con l’andamento del mercato; la flessione è principalmente dovuta al calo della raccolta del canale bancario che nel 2010 aveva beneficiato di una congiuntura particolarmente favorevole e difficilmente ripetibile.

In crescita del 44,2% i prodotti di ramo III, che raggiungono una raccolta pari a 149 milioni rispetto ai 103 milioni al 30 giugno 2010.

Leggi tutto il comunicato

Cattolica Assicurazioni, utile netto consolidato di 25 milioni (-19,4%) al 30 giugno 2011 ultima modifica: 2011-08-24T13:48:40+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA