Comunicato dell’OAM, si continua con le vecchie regole anche dopo il 12 giugno

L’Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi, ha pubblicato sul proprio sito la segente comunicazione: “Considerato che si sono diffuse nel settore dell’intermediazione creditizia incertezze e preoccupazioni in ordine agli effetti della mancata istituzione dei nuovi elenchi previsti dal D.Lgs. n. 141/10 entro la data del 12/6/2012, ricorda a tutti gli operatori che, in virtù di quanto previsto dall’art. 28 del medesimo Decreto n. 141/10, la disciplina vigente prima della riforma continuerà a trovare applicazione anche in epoca successiva alla data indicata in quanto non sono ancora state adottate le norme di attuazione previste dalla riforma”.

I soggetti regolarmente iscritti negli albi tenuti dalla Banca d’Italia possono dunque continuare a operare nel rispetto della disciplina vigente prima della riforma fino al completamento del quadro normativo.

Comunicato dell’OAM, si continua con le vecchie regole anche dopo il 12 giugno ultima modifica: 2012-06-01T16:51:28+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA