Confcommercio Cesena: l’89% delle imprese del territorio ha problemi di accesso al credito.

Credito 2L’89% delle imprese commerciali e turistiche cesenati individua nel rapporto con le banche e nell’accesso al credito uno dei cinque problemi principali del fare impresa, insieme all’eccessivo carico fiscale, ai gravami burocratici, alla crisi dei consumi e alla mancanza di politiche incentivanti per la piccola impresa a livello comunale. Lo rileva l’Osservatorio della Confcommercio territoriale, basato su un sondaggio condotto su un campione di 100 imprese.

Per far fronte alla necessità di credito è operativa da circa due mesi Ri-genera, una società innovativa nel settore della consulenza finanziaria alle imprese scaturita dal know-how di Confidi per le imprese e Confcommercio cesenate.

Presidente della società è Angelo Malossi, coordinatore Alberto Pesci, vicedirettore di Confcommercio cesenate. “Il progetto – hanno spiegato Malossi e Pesci secondo quanto riporta il sito romagnanoi.it- è scaturito dalla lettura e dalla analisi profonda del cambiamento che è in atto nel sistema economico imprenditoriale e nel rapporto fra imprese e sistema bancario. In questi ultimi anni è cambiato il modo di ottenere credito, sono mutati i parametri competitivi per il sistema imprenditoriale all’interno di un mercato che oggi presenta confini meno marcati e riferiti al proprio ambito territoriale. Si sono innovati inoltre gli schemi e gli strumenti di comunicazione e commercializzazione dei prodotti e servizi ed hanno subito una trasformazione rilevante anche le abitudini dei consumatori”.

Confcommercio Cesena: l’89% delle imprese del territorio ha problemi di accesso al credito. ultima modifica: 2016-01-26T11:45:17+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA