Confidi, dall’Agenzia delle Entrate chiarimenti su determinazione base imponibile e aliquota applicabile ai fini Irap

Agenzia Entrate LogoCon risoluzione n. 5/E del 19 gennaio l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla determinazione della base imponibile e aliquota applicabile ai confidi ai fini Irap.

In particolare l’Agenzia delle Entrate ha precisato come ai consorzi di garanzia fidi che determinano la base imponibile col “metodo retributivo” non devono applicare la maggiorazione di aliquota prevista per i soggetti di cui all’articolo 6 del D.Lgs. n. 446 del 1997.

L’Agenzia delle Entrate ha evidenziato come, nei modelli di dichiarazione, i confidi sono stati inseriti nella sezione del quadro Irap riservata ai soggetti esercenti attività industriali e commerciali, al pari delle cooperative edilizie (anch’esse soggette alle medesime e peculiari regole di calcolo della base imponibile) e non già nella Seconda Sezione (riservata alle banche ed agli altri soggetti finanziari), pur nella consapevolezza che si trattasse di soggetti finanziari; in linea con le osservazioni svolte è anche l’attuale collocazione nel modello Irap 2014 (rigo IC63 della Sezione V – Società in regime forfetario).

Consulta la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate

Confidi, dall’Agenzia delle Entrate chiarimenti su determinazione base imponibile e aliquota applicabile ai fini Irap ultima modifica: 2015-01-21T12:52:31+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA