Convegno Csoc “Le reti distributive alla luce della riforma del Tub”. A Milano si è parlato del futuro del settore del credito

CsocÈ stata una platea formata da società di mediazione creditizia, agenti in attività finanziaria ed esponenti dei principali istituti bancari quella che ha riempito la sala cha ha ospitato il convegno del Csoc “Le reti distributive alla luce della riforma del Tub”, tenutosi il 30 maggio a Milano.

L’evento è stato sponsorizzato da Capitalfin e ha visto la partecipazione di relatori di rilievo, tra cui Federico Lucchetti, direttore generale dell’Oam, Bruno Coluccio, presidente del Csoc e Alessandro Loffredo, vicepresidente del Csoc, che hanno approfondito varie tematiche di interesse in relazione alle reti distributive alla luce della riforma del Tub, soprattutto per quanto attiene quelli che saranno gli aspetti futuri del settore creditizio.

Carmine Grieco, amministratore unico della Capitalfin, ha riconosciuto i meriti di Antonio Sommese, che ha avuto un ruolo decisivo nello sviluppo commerciale dell’azienda a partire dal suo insediamento.

Come sottolineato dai vertici aziendali, la società sta affrontando il processo di cambiamento del settore creditizio puntando, ormai già da anni, su professionalità affidabilità e correttezza soprattutto in relazione al controllo e supporto della propria rete vendita.

Particolare attenzione è stata data alle scelte strategiche e agli obiettivi per il futuro, che hanno consentito alla società di rafforzare la propria presenza sul territorio nazionale e di consolidare sempre di più i rapporti professionali con i propri partner bancari. In tale ottica deve essere letta l’apertura del back office di Milano,

Durante l’incontro la Capitalfin si è resa disponibile, sempre in un ottica di crescita professionale e aziendale, a supportare sempre di più eventi di tale genere, orientati a un miglioramento professionale e organizzativo di tutto il settore creditizio.

Convegno Csoc “Le reti distributive alla luce della riforma del Tub”. A Milano si è parlato del futuro del settore del credito ultima modifica: 2014-06-05T18:25:04+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA