Crif Credit Rating Agency assegna il rating “A-” a Filca Cooperativa

La richiesta di rating internazionale da parte di Filca Cooperativa, spiega un comunicato del Crif, rappresenta un’importante conferma dell’importanza anche per le piccole e medie imprese di ottenere una valutazione del merito di credito che consenta loro di ‘referenziarsi’ di fronte a istituti di credito, investitori, potenziali clienti e partner anche al di fuori dei confini nazionali. Questo anche per migliorare la propria capacità negoziale e diversificare le fonti di finanziamento.

In effetti, l’attribuzione di un rating può rappresentare anche un’importante opportunità per accedere a fonti alternative di finanziamento come, ad esempio, la possibilità di collocare sia cambiali finanziarie (durate fino a 36 mesi) sia strumenti obbligazionari anche di tipo partecipativo (i cosiddetti minibond, con durate oltre 36 mesi), introdotti nell’estate scorsa dall’art. 32 del Decreto Sviluppo.

A questo riguardo, i rating emessi da Crif sono il risultato di un processo di valutazione che coniuga rigorosi modelli quantitativi di previsione del rischio di credito e accurate analisi qualitative di analisti specializzati, con uno sguardo anche sul posizionamento competitivo nel settore e la struttura dell’eventuale gruppo di appartenenza. Nello specifico, i rating regolamentari si fondano sulla trasparenza e il track record dei bilanci dell’impresa, l’integrazione di informazioni extra-contabili, l’analisi dei fabbisogni aziendali messi in relazione con le operazioni finanziarie a copertura, le strategie e le politiche di gestione, rappresentando così uno straordinario strumento di trasparenza e comunicazione finanziaria.

Filca Cooperativa, con sede a Lecco, opera nel campo della bioedilizia e dei prodotti ad alta efficienza energetica, un settore di nicchia ma estremamente vitale e strategico per l’economia italiana. Lo confermano anche le recenti disposizioni del Cipe per supportare la green economy, che prevedono il prolungamento delle detrazioni di imposta per l’efficienza energetica in edilizia, l’estensione fino al 2020 dei certificati bianchi per il risparmio energetico, nuove misure per la promozione di fonti energetiche rinnovabili sia elettriche che termiche, l’istituzione del catalogo delle tecnologie verdi e il rifinanziamento del Fondo rotativo di Kyoto. Questo consentirà all’Italia di far fronte agli impegni nazionali nei confronti dell’UE e della comunità internazionale.

Il rating emesso da Crif Rating Agency riflette le valutazioni anche sui dati economici e finanziari di Filca Cooperativa che, nel 2012, ha ottenuto ricavi per 17,6 milioni di Euro, margini Ebitda del 26% ed Ebit del 5%.

Inoltre, secondo il giudizio degli analisti di Crif Credit Rating Agency, Filca si caratterizza per una struttura aziendale solida ed equilibrata, contraddistinta da un’adeguata capitalizzazione e da una posizione finanziaria netta positiva costituita da liquidità a smobilizzo immediato.

Tali risultati sono conseguiti grazie al buon rapporto qualità/prezzo che consente di mantenere buoni risultati nonostante la crisi del settore edilizio, oltre che la consolidata esperienza del management che guida la cooperativa da oltre trent’anni, garantendo al tempo stesso una profonda conoscenza dell’azienda e del settore in cui opera.

Per quanto riguarda Filca Cooperativa, inoltre, Crif Rating Agency sottolinea le possibili criticità che potrebbero emergere in relazione al suo ruolo di garante degli impegni finanziari assunti dalle cooperative socie e all’esigibilità dei crediti concessi a sostegno della loro attività. Inoltre il rischio finanziario è strettamente legato all’andamento delle cooperative affiliate e, di conseguenza, all’andamento del mercato e alla sua potenziale ripresa, tutti fattori esogeni che, comunque, sono stati considerati come non particolarmente critici nell’emissione del giudizio.

“La scelta di chiedere a Crif l’emissione del rating – ha dichiarato Giacomo Fumeo, presidente di Filca Cooperative – nasce dalla volontà di caratterizzare la nostra presenza sul mercato con una autorevole e qualificata valutazione del merito di credito. La classe di rating che ci è stata attribuita consentirà di migliorare ulteriormente la nostra capacità negoziale nei confronti degli istituti di credito con cui operiamo, nonché di poter accedere a canali di finanziamento alternativi al credito bancario, mediante lo strumento dei mini bond. Filca Cooperative è la prima azienda in Italia nell’ambito delle PMI ad aver attivato il Rating solicited, a diffusione pubblica. Un processo -sottolinea Fumeo – che si inserisce a pieno titolo anche nel nostro percorso di responsabilità sociale: la trasparenza e la completezza dell’informativa economica e finanziaria nei confronti degli stakeholder sono infatti parte integrante della cultura d’impresa di Filca, e sono valse alla nostra Azienda il Premio nazionale Oscar di Bilancio 2008 per le Piccole e Medie Imprese, riconoscimento confermato nel dicembre 2012 con una nuova nominatio”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Crif Credit Rating Agency assegna il rating “A-” a Filca Cooperativa ultima modifica: 2013-03-26T12:55:10+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA