Crif, si conferma anche a maggio il trend negativo dei prestiti: -5%

La domanda di prestiti personali e finalizzati da parte delle famiglie italiane nel mese di maggio conferma il trend negativo in atto da tempo, con un decremento di -5% a parità di giorni lavorativi rispetto allo stesso mese del 2009.

Di seguito sono riportati i dati di dettaglio rilevati su EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF che raccoglie i dati relativi a oltre 74 milioni di linee di credito, con le variazioni rispetto allo stesso mese dell’anno precedente sia in valore assoluto sia ponderato, cioè al netto dell’effetto prodotto dal differente numero di giorni lavorativi.

PRESTITI

Var. % su anno precedente

Giorni lavorativi: differenza su anno precedente

Var. % su anno precedente ponderata
(a parità di gg. lavorativi)

Totale 2008

-3%

0

-4%

Totale 2009

-5%

1

-5%

Gennaio 2010

-8%

-1

-3%

Febbraio 2010

-7%

0

-7%

Marzo 2010

-4%

1

-9%

Aprile 2010

-3%

0

-3%

Maggio 2010

0%

1

-5%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

La domanda relativa agli ultimi 12 mesi consente di comprendere meglio l’andamento di variazione della domanda.

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

La contrazione della domanda di prestiti nel mese di maggio 2010 è da imputare prevalentemente ai prestiti finalizzati – illustra Enrico Lodiche da un -4% del mese di aprile sono passati ad un -6% (ponderato sui giorni lavorativi) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente mentre l’andamento dei prestiti personali registra un calo più contenuto, pari a -3%”.

Il grafico seguente mette a conf ronto l’ andamento della domanda di prestiti personali e di prestiti finalizzati degli ultimi 12 mesi (dati ponderati sul numero dei giorni lavorativi) rispetto ai 12 mesi immediatamente precedenti.

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Ugualmente, la ripartizione per fasce di importi non presenta variazioni di rilievo rispetto ai primi mesi del 2009, pur facendo registrare una crescita della quota dei prestiti finalizzati nelle fasce di importo cosiddette small ticket. Al contrario i prestiti personali si stanno lentamente spostando verso le classi di importo più elevato.

Andamento delle domande di prestiti personali + finalizzati per fascia di importo

primi 5 mesi 2009

primi 5 mesi 2010

fino a 5.000 €

41,20%

42,70%

da 5 a 10.000 €

23,80%

22,70%

da 10 a 20.000 €

24,20%

23,80%

da 20 a 35.000 €

9,10%

9,20%

oltre 35.000 €

1,70%

1,60%

100%

100%

Fonte: EURISC – Il Sistema CRIF di Informazioni Creditizie

Una differenza emerge invece dall’analisi degli importi medi. In particolare, quello dei prestiti finalizzati continua ad essere in calo, tanto che  nei primi cinque mesi dell’anno è stato pari a 5.900 €, contro i 6.400 € dello stesso periodo del 2009.

Crif, si conferma anche a maggio il trend negativo dei prestiti: -5% ultima modifica: 2010-06-24T15:44:42+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA