Cybercrimine in aumento. Crescono gli attacchi mirati al business e le truffe Business email compromise

Credito 4“Nella situazione attuale i crescenti rischi cyber non sono ancora gestiti in modo efficace, ovvero sono fuori controllo e in quanto tali, per la stessa definizione di rischio, devono essere considerati inaccettabili”. È quanto emerge dal Rapporto Clusit 2016 sulla sicurezza Ict in Italia realizzato dall’Associazione italiana per la sicurezza informatica e presentato nei giorni scorsi al Security Summit di Milano.

Secondo lo studio il cybercrime è cresciuto del 30% nel 2015 rispetto all’anno precedente. Ad aumentare sono anche gli attacchi mirati al business, tra cui rientrano le truffe Bec, ossia Business email compromise,  false mail spedite a destinatari selezionati, spesso cfo o assistenti, che sembrano provenire dal ceo di un’azienda. In queste mail il falso mittente richiede bonifici immediati con annessi dati del conto.

Secondo l’Fbi, tra ottobre 2013 e agosto 2015 negli Stati Uniti sono stati rubati in questo modo quasi 740 milioni di dollari in oltre 7.000 aziende.

 

 

Cybercrimine in aumento. Crescono gli attacchi mirati al business e le truffe Business email compromise ultima modifica: 2016-03-23T17:23:08+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA