De Nardis, Nomisma: “Il calo della fiducia registrato dall’Istat è una doccia fredda per i consumi”

Logo Nomisma“Il brusco stop alla risalita della fiducia dei consumatori, in atto da alcuni mesi, segnala il permanere tra le famiglie di forti difficoltà di bilancio e di timori  riguardo al futuro; due ingredienti che concorrono a frenare i consumi”. Così Sergio De Nardis, capo economista Nomisma, commentando i dati Istat pubblicati oggi.

“Bisogna tenere conto – ha aggiunto De Nardis – che ottobre è il mese di gestazione della legge di stabilità e hanno probabilmente pesato, nel creare incertezza, gli interrogativi sul fronte fiscale, ad esempio sul modo in cui evolverà la tassazione sulla casa e i servizi ad essa correlati.
 
Nell’insieme è un dato che getta un po’ di acqua fredda sulla ripresa; per fortuna, come conferma il dato di settembre extra-UE, c’è l’export che ha ripreso a tirare a un buon ritmo”.
De Nardis, Nomisma: “Il calo della fiducia registrato dall’Istat è una doccia fredda per i consumi” ultima modifica: 2013-10-25T15:04:29+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA