Fed, Dudley: “Se i dati economici saranno positivi a giugno possibile stretta sui tassi”

Fed

La sede della Fed a Washington

Se i nuovi dati dell’economia statunitense confermeranno l’outlook positivo nei meeting di giugno o luglio la Federal reserve potrebbe decidere di aumentare il costo del denaro. Lo ha dichiarato William Dudley, presidente della Federal Reserve Bank di New York, nel corso di un incontro con la stampa.

“Ovviamente quello in calendario il 14-15 giugno è un meeting in cui potrebbe essere decisa una nuova stretta”, ha sottolineato il governatore, uno dei più stretti alleati della presidente dell’istituto Janet Yellen, aggiungendo che se i dati faranno emergere nuove difficoltà per la prima economia, l’istituto “rallenterà il processo di normalizzazione”.  Per Dudley è comunque importante che “gli operatori di mercato e le famiglie siano in grado di seguire i dati insieme alla Fed e comprendere come questi saranno probabilmente interpretati e quali saranno le reazioni”.

I verbali Fed diffusi nei giorni scorsi hanno rilanciato l’ipotesi di un nuovo aumento dei tassi Usa nel mese di giugno. Un’ipotesi che non viene esclusa neppure da Dennis Lockhart, governatore della Fed di Atlanta, e John Williams, presidente della Fed di San Francisco.

Fed, Dudley: “Se i dati economici saranno positivi a giugno possibile stretta sui tassi” ultima modifica: 2016-05-20T16:15:32+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA