Fed, probabile un rialzo dei tassi a dicembre

Fed

La sede della Fed a Washington

I verbali dell’ultima riunione del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa della politica monetaria, pubblicati oggi confermano la spaccatura interna al board in merito all’opportunità di alzare o meno i tassi di interesse.

“Diversi membri del comitato hanno valutato come appropriato un incremento del range dei tassi di interesse nel breve termine, coerentemente con la realizzazione delle prospettive economiche attese dal Fomc”, si può leggere nei documenti dell’incontro di settembre.

I presidenti della Fed di Kansas City, Esther George, di Cleveland, Loretta Mester, e di Boston, Eric Rosengren, si sono dimostrati in disaccordo con la maggioranza del consiglio e hanno votato in favore di un rialzo dei tassi di interesse già lo scorso mese.

Sempre dai verbali è emerso che la medesima divisione si è manifestata anche all’interno della commissione dei membri non votanti.

Alcuni dati inferiori alle attese fatti registrare dall’economia Usa, il rallentamento della crescita in Asia e le conseguenze della Brexit hanno comunque portato alla vittoria del fronte contrario all’incremento dei tassi. Ma gli effetti di questa vittoria potrebbero non andare oltre dicembre, visto che le pressioni che spingono per un incremento sono sempre più forti e che un numero crescente dei membri del Federal open market committee vede nell’incremento un presupposto per migliorare le condizioni del mercato del lavoro

Fed, probabile un rialzo dei tassi a dicembre ultima modifica: 2016-10-13T19:42:37+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA