Fimaa, Angeletti: “Siamo preoccupati per i dati sul mercato immobiliare. Il settore è vittima di terrorismo finanziario”

Ciò è dovuto per Angeletti non a una disaffezione dell’ investitore-risparmiatore della casa, ma “una serie di azioni sul fronte fiscale che possiamo considerare di terrorismo finanziario e per una mancanza di disponibilità da parte delle banche ad erogare mutui che vanno a distorcere in pieno il mercato immobiliare che, non ci stancheremo mai di ricordare, rappresenta il 20% del Pil”.

“Tutte queste azioni – ha aggiunto il presidente – sconvolgono il mercato immobiliare così come tanti altri settori dell’economia italiana rendendo il cittadino incerto sulle prospettive della sua gestione familiare. Ribadiamo che in Italia esiste una grande necessità di acquistare o prendere in locazione delle abitazioni per i giovani, i single e per le fasce meno abbienti, ma che questi desideri  sono castrati dall’impossibilità di accedere ad un mutuo e dalle incertezze determinate dalle politiche economiche. Continua a mancare da decenni una politica delle locazioni a sostegno di un mercato particolarmente difficile, il risparmiatore italiano si è dovuto sostituire allo Stato mettendo a disposizione immobili in locazione, ma oggi questo stesso soggetto, che ha sostenuto una carenza del pubblico, viene castigato perché considerato ricco e speculatore. Gli italiani sono consapevoli che il patrimonio familiare e la casa continuino a rappresentare un sano e conveniente investimento di lungo periodo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Fimaa, Angeletti: “Siamo preoccupati per i dati sul mercato immobiliare. Il settore è vittima di terrorismo finanziario” ultima modifica: 2012-11-24T17:26:37+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA