Fimaa: in ripresa il mercato immobiliare della Capitale: Nel 2015 più 0,8%

Fimaa LogoIl mercato delle case a Roma ha fatto registrare nel 2015 un più 0,8% rispetto all’anno precedente per un totale di 27.356 transazioni. Un dato positivo che per la Fimaa Roma, Federazione italiana mediatori agenti d’affari, segna la ripresa delle compravendite degli appartamenti. L’occasione per fare il punto della situazione è stato il convegno annuale della Fimaa Roma, che quest’anno ha avuto come tema “L’Italia verso il dopo crisi”.

Secondo la Federazione anche il mercato delle abitazioni di lusso sulle sponde del Tevere è in risalita, seppure i prezzi siano ben lontani da quelli di prima della crisi. A piazza Navona le quotazioni si aggirano sui 17.000 euro al metro quadrato, contro i 25.0000 di dieci anni fa. Tra le zone più gettonate di Roma il centro storico, Aventino e Prati, passando per Monteverde Vecchio, Trastevere e Parioli. Meno ricercati gli alloggi a Roma Nord, come Vigna Clara o Fleming, Belsito e Balduina, proprio a causa della riduzione dei prezzi delle zone più centrali. Stabile l’interesse per la periferia.

Ancora lunghi i tempi di attesa per comprare e vendere casa, compresi tra i 200 e i 250 giorni.

“È un ottimo momento per investire sul mattone a Roma – ha sottolineato il vicepresidente nazionale della Fimaa e presidente della Fimaa Roma Maurizio Pezzetta -. Mai come in questo periodo i mutui sono scesi a tassi così bassi. Ma per garantire la ripartenza del mercato servono sgravi fiscali permanenti. La casa non deve essere più considerata come un bancomat per far quadrare i conti dello Stato a discapito dei cittadini”.

“Non siamo più in recessione e nemmeno in deflazione – ha aggiunto Renato Borghi, vicepresidente Confcommercio-Imprese per l’Italia -. Ci sono dei segnali di ripresa, ma dobbiamo chiederci come mai cresciamo meno rispetto agli altri e meno di quella che era la previsione. La burocrazia costa alle imprese 30 miliardi l’anno e aggiungiamo a questo la carenza delle infrastrutture. È necessario realizzare un confronto permanente tra le imprese, le istituzioni e la politica. Chi vuole governare, e non comandare, ha bisogno di interfacciarsi con i corpi intermedi, questo chiederemo al governo e al sindaco che i cittadini sceglieranno per Roma”.

Il convegno ha visto la partecipazione di ospiti e relatori illustri come il guru dell’immobiliare Alberto Lunghini, il professor Raffaello Lupi, gli avvocati Emiliano Russo e Alessandro Adotti e il presidente nazionale della Fimaa Santino Taverna.

Fimaa: in ripresa il mercato immobiliare della Capitale: Nel 2015 più 0,8% ultima modifica: 2016-05-12T14:39:21+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA