Gruppo Banca Sella, accordo con Sace per sostenere le Pmi sui mercati internazionali

Un plafond di 20 milioni di euro per prestiti da 100 mila a 1,5 milioni di euro con garanzia SACE fino al 70% dell’importo richiesto. Tra le attività finanziabili anche le misure a tutela del Made in Italy nel mondo.

{jcomments on}Il Gruppo Banca Sella e SACE hanno rinnovato l’accordo per il sostegno delle piccole e medie imprese che vogliono crescere ed investire sui mercati internazionali. Grazie all’accordo, infatti, viene rilanciato Sella Export, dedicato alle PMI che guardano anche ai mercati d’oltre confine, già sperimentato negli anni scorsi e ora riproposto per contribuire a sostenere l’internazionalizzazione delle imprese italiane e la tutela del Made in Italy nel mondo, in un momento non facile della congiuntura economica globale.

Sella Export prevede un plafond di 20 milioni di euro e la garanzia SACE fino a un massimo del 70% dell’importo richiesto. Il finanziamento è destinato alle piccole e medie imprese con fatturato non superiore a 250 milioni di euro di cui almeno il 10% rivolto ai mercati esteri, che mantengono in Italia la sede legale, la direzione commerciale, l’attività di ricerca e sviluppo e una parte sostanziale delle attività produttive.

Il finanziamento consiste in un mutuo della durata massima di otto anni, per importi da 100 mila euro a 1,5 milioni di euro con tasso d’interesse pari all’Euribor a tre mesi più uno spread differenziato in base al rating e alla durata del finanziamento. Il prestito può essere finalizzato ad investimenti quali, tra gli altri, costi di impianto ed ampliamento, brevetti e marchi, acquisto di immobili, terreni e attrezzature, acquisizione di partecipazioni, realizzazione di joint-venture, costi promozionali e pubblicitari, spese per tutelare il Made in Italy, riqualificazioni e rinnovo degli impianti e dei macchinari e per la realizzazione di impianti per la produzione di energia alternativa.

Gruppo Banca Sella, accordo con Sace per sostenere le Pmi sui mercati internazionali ultima modifica: 2010-06-09T07:23:02+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA