Gruppo Effegi, Clemente: “I nostri tre capisaldi sono: focus sulla cessione del quinto dello stipendio, crescita della rete distributiva e investimenti in marketing e pubblicità”

 

Il Gruppo Effegi opera nel settore del credito al consumo, offrendo prodotti e servizi finanziari quali prestiti contro cessione del quinto dello stipendio, prestiti personali, fideiussioni e cauzioni, carte di credito revolving e mutui.
La società (iscritta nell’elenco generale ex art. 106 sez. 113 del Testo Unico Bancario) è nata dall’iniziativa di un gruppo di manager che avevano maturato una significativa esperienza nella promozione finanziaria, e ha registrato un costante e progressivo sviluppo dall’anno della sua fondazione (2004).
Il Gruppo è attivo in particolar modo nel settore della distribuzione di prodotti e servizi finanziari erogati e prestati da soggetti terzi (gruppi bancari ed operatori finanziari specializzati). In particolare ha sviluppato accordi con istituzioni finanziarie quali Barclays, BBVA Finanziaria, Fiditalia, GE Capital e Ktesios.
Effegi si occupa anche della gestione dell’istruttoria delle pratiche: la struttura di back office. La società è anche attiva nell’erogazione diretta dei prodotti/servizi finanziari.

 

 

Per capire meglio cos’è il Gruppo Effegi ce lo siamo fatto spiegare dall’amministratore delegato, Antonio Clemente: “Siamo una Holding che controlla società operanti nel settore del credito al consumo, concentrata in particolare sulla distribuzione di prodotti e servizi finanziari quali prestiti contro la cessione del quinto dello stipendio, prestiti personali, mutui, fidejussioni e cauzioni. Il nostro focus è sullo sviluppo delle erogazioni del quinto dello stipendio, sul rafforzamento delle filiali a marchio Effegi Direct e sul potenziamento degli investimenti in marketing e pubblicità diretta a beneficio delle filiali dirette”.

Quali sono i cosiddetti “numeri” delle società?
Negli ultimi anni abbiamo registrato risultati in costante crescita. Nel 2009 le commissioni attive del Gruppo si sono attestate a quota 5,7 milioni di euro in aumento del 7% rispetto al 2008. Le commissioni nette del 2009 sono state pari a 3,6 milioni di euro, in aumento rispetto ai 2,7 milioni di euro del 2008 (c.a. +31%). L’utile netto dopo le tasse di Gruppo ha raggiunto quasi 0,4 milioni di euro, rispetto a 0,19 milioni dell’esercizio precedente.

Quali sono gli elementi che vi differenziano dagli altri?
Ci siamo organizzati già tempo prima che gli sviluppi normativi e di mercato obbligassero tutti gli operatori a rimodellare il loro business. Siamo quindi dotati di un’organizzazione flessibile. Abbiamo puntato sulla costruzione di una rete di distribuzione gestita direttamente e investiamo costantemente per lo sviluppo commerciale e per la visibilità del marchio. Poniamo inoltre particolare cura a gestire l’intero processo di istruttoria del credito in modo accurato ed efficiente, in maniera tale da mantenere un basso numero di pratiche respinte dalle società eroganti e di insolvenze riguardanti i propri clienti.

Quali sono le soluzioni innovative che avete adottato?
Definirei una forma di innovazione l’organizzazione che ci siamo dati, che punta, come detto, sulla flessibilità, l’efficienza e su una qualità dei processi e dell’approccio commerciale che non è usuale nel nostro settore. Innovativa è anche la nostra piattaforma informatica “Direct Line”, che permette una gestione accurata ed efficiente dell’intero processo di istruttoria del credito, garantendo un elevato tasso di redemption e un basso numero di insolvenze riguardanti i clienti, oltre a un facilità per i nostri operatori di filiali di comunicare con tutti i comparti aziendali impegnati nel processo di lavorazione

Come questa innovazione ha contribuito a migliorare il vostro processo di business?
La piattaforma permette di analizzare il merito di credito del cliente proponendo il prodotto finanziario migliore in relazione al profilo socio economico e alle esigenze del richiedente. Il fatto di poter procedere a una pre-selezione dei clienti è molto apprezzato dalle istituzioni finanziarie nostre partner.

Come siete dislocati territorialmente e come è composta attualmente la vostra rete?
Il Gruppo è attivo su tutto il territorio nazionale con 10 filiali dirette, di cui tre a Milano, una a Napoli, una a Verona, una a Padova, una a Torino, una a Firenze, una a Roma e una a Catania. Sono inoltre presenti 4 agenzie monomandatarie a Napoli, Roma, Cologno Monzese e Brembate, 225 agenzie plurimandatarie e una rete composta da circa 200 mediatori creditizi tramite la rete di Planet Prestiti, società da noi recentemente acquisita.

Quanti ne prevedete per la fine di quest’anno?
L’espansione della rete prevede l’apertura di 18 filiali dirette e 40 agenzie monomandatarie entro il 2010.

Perché i vostri partner dovrebbero scegliervi?
Perché siamo una delle poche reti di mediazione che ha saputo cogliere lo sviluppo del mercato, abbiamo una rete che controlliamo direttamente, una forza vendita qualificata e un processo di istruttoria efficiente. Siamo inoltre una delle poche società quotate in questo settore, un “bollino blu” di certificazione di qualità con cui presentarsi sul mercato. Questi sono tra l’altro i motivi per cui abbiamo ottenuto la fiducia di importanti gruppi finanziari attivi nel settore del credito al consumo.

Quali saranno le sfide strategiche e quali quelle tattiche per il 2010?
La sfida tattica è consolidarsi puntando sulla qualità dopo anni di crescita in un mercato complesso. Quella strategica è porre le basi per uno sviluppo di medio-lungo periodo che passi per i tre nostri capisaldi: focus sulla cessione del quinto dello stipendio, crescita della rete distributiva e investimenti in marketing e pubblicità.

Recentemente avete concluso un’importante acquisizione, Planet Prestiti, come si colloca rispetto ai vostri obiettivi?
L’acquisizione di Planet Prestiti si inquadra nell’ottica di razionalizzazione della rete distributiva adottata tra la fine del 2009 e l’anno in corso. L’acquisizione ci consente di disporre di una rete indiretta che va a integrare le filiali e le agenzie monomandatarie. Con Planet Prestiti ci unisce la condivisione di una filosofia basata sulla qualificazione degli agenti, sulla qualità come metodo e su un approccio dinamico nei confronti della clientela.

vis 2173

Gruppo Effegi, Clemente: “I nostri tre capisaldi sono: focus sulla cessione del quinto dello stipendio, crescita della rete distributiva e investimenti in marketing e pubblicità” ultima modifica: 2010-05-16T17:56:09+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA