Il vicino che nessuno vorrebbe di Immobiliare.it vince gli European Excellence Awards 2010

Si sono tenuti a Praga gli European Excellence Award uno degli appuntamenti più importanti della comunicazione internazionale. Fra le oltre 1.450 campagne di pubbliche relazioni europee iscritte, Il vicino che nessuno vorrebbe di Immobiliare.it, comunicata assieme a Lewis PR, si è aggiudicata il primo posto nella categoria Italy – Malta.

Il riconoscimento è di estremo valore non solo per il livello altissimo delle altre aziende in finale (LG, Barilla, Eni e Fondazione ANIA), ma anche perché Immobiliare.it, è l’unica azienda del mondo Internet arrivata nella cinquina finale e anche l’unica italiana premiata nel corso della serata.

Con questa campagna – ha dichiarato Andrea Polo, direttore comunicazione di Gruppo Immobiliare.it – volevamo colpire un target molto appetibile, ma molto difficile da raggiungere per un’azienda come la nostra, quello della stampa rosa. Abbiamo cercato di farlo in maniera spiritosa ed efficace e i risultati ottenuti sono stati sbalorditivi“.

Trovarsi bene fra le proprie mura non è solo una questione di spazi o di comfort tecnologici, ma anche di vicini di casa; e proprio da questa osservazione è partito un questionario, affidato all’Istituto di ricerca TNS, su chi fosse il vicino più gradito, ma soprattutto quello meno gradito, fra i VIP nostrani.

A vincere, con un vero e proprio plebiscito, la palma di vicino meno gradito dagli italiani fu Fabrizio Corona, seguito da Loredana Lecciso e Marina Ripa di Meana. Fra i vicini che tutti si sarebbero augurati di avere nel pianerottolo, i primi posti furono conquistati da Fiorello, Gerry Scotti e Alessia Marcuzzi.

La campagna – ha continuato Polo – è nata quasi per gioco, con un budget di poco superiore ai 1.000 euro, e questi risultati ci hanno dimostrato ancora una volta che per comunicare bene, più che budget con tanti zeri, servono le idee

Il vicino che nessuno vorrebbe di Immobiliare.it vince gli European Excellence Awards 2010 ultima modifica: 2010-12-10T17:35:48+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA