Immobiliare Milano, Casa.it: compravendite in amento del 5,2% nel terzo trimestre. prezzi in contrazione dell’1,4%

Casa.it LogoNel terzo trimestre il mercato residenziale di Milano ha registrato un incremento delle compravendite del 5,2%. Secondo quanto riferisce il centro studi di Casa.it, l’inversione di tendenza si è fatta sentire anche in provincia, dove l’incremento rispetto al 2013 è stato del 2,7%. 

Andamento dei prezzi  

Nei primi nove mesi dell’anno i prezzi delle abitazioni in vendita a Milano sono diminuiti di appena l’1,4%. Di contro, nello stesso periodo i prezzi espressi da chi cerca casa hanno subito un ridimensionamento del 6,9%. Perciò, nonostante il ritrovato vigore delle compravendite, il gap tra le quotazioni dei venditori da quelle dei potenziali acquirenti resta molto ampio, superando il 12%. Casa.it colloca l’attuale punto ottimale d’incontro tra le richieste delle parti (Key Market Price) intorno ai € 3.750 al mq.

Dove si concentra l’offerta di case

Dall’analisi delle offerte presenti sul portale Casa.it emerge che oggi la disponibilità di abitazioni in vendita a Milano si concentra soprattutto in quartieri periferici o semi-centrali come Ripamonti, Bovisa-Affori e Città Studi. È in rapida crescita, tuttavia, l’offerta nei quartieri Fiera-Sempione e Garibaldi-Isola, trainata dalle grandi operazioni di riqualificazione urbanistica Citylife ePorta Nuova.

Le zone più richieste da chi cerca casa

Affori-Bovisa è al momento l’area più richiesta negli annunci di chi cerca un immobile da acquistare, tallonata da presso daFiera-Sempione, Garibaldi-Isola, Forlanini-XXII Marzo  e Repubblica, tutti quartieri con un elevato indice di richieste.

Alla ricerca dei vani giusti

Bilocali e trilocali rappresentano di gran lunga (57%) l’orientamento prevalente tra quanti intendono acquistare casa a Milano, seguiti dai quadrivani (18%), dai monolocali (17%) e dai 5 vani o più (10%).

La richiesta per i diversi tagli immobiliari si sposta da zona a zona della città seguendo criteri di comodità/funzionalità o di mera disponibilità di spesa. La domanda di monolocali, ad esempio, si concentra nei quartieri di Città Studi (28%), Affori-Bovisa(28%) e Greco-Bicocca (22%), in corrispondenza dei poli universitari, ad indicare che anche la domanda per investimento non è poi del tutto scomparsa. Per i bilocali e i trilocali la ricerca è pressoché uniforme in tutta l’area urbana. Per metrature inferiori si nota una lieve prevalenza dei quartieri periferici e semi-centrali legata a prezzi al metro quadro più avvicinabili, mentre per gli appartamenti di 3 locali c’è maggiore attenzione a soluzioni abitative più raffinate in quartieri come Garibaldi-Isola (25%), Fiera-Sempione (23%) e Forlanini-XXII Marzo (20%).

Al crescere della metratura cercata l’attenzione al budget lascia il posto alla collocazione centrale o di prestigio dell’abitazione. Non a caso, le zone più gettonate da chi è orientato all’acquisto di un quadrivano sono Brera (27%) e Magenta (22%), ma conFiera-Citylife (20%) e Garibaldi-Porta Nuova (18%) in piena ascesa. L’élite interessata a una nuova collocazione abitativa da 5 o più vani oggi focalizza la propria ricerca in quartieri di pregio come Magenta-Monti, Quadrilatero della Moda, Brera e Pagano.

L’incremento nelle compravendite concluse è senz’altro un fatto positivo in una città che più di altre ha pagato dazio nel passaggio dall’euforia pre-crisi alla prolungata stagnazione del mercato – ha spiegato Daniele Mancini, amministratore delegato di Casa.it -. L’incremento quantitativo e qualitativo dell’offerta collegato all’avanzamento dei grandi interventi di riqualificazione urbanistica ha sicuramente contribuito a questa ritrovata dinamicità, così come l’avvicinarsi all’inaugurazione dell’Expo. Va detto, però, che la tendenza deve ancora consolidarsi e che ci sono nodi tuttora da sciogliere per garantire maggiore equilibrio e fluidità”.

Immobiliare Milano, Casa.it: compravendite in amento del 5,2% nel terzo trimestre. prezzi in contrazione dell’1,4% ultima modifica: 2014-12-02T12:32:37+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA