Immobiliare, Tecnocasa: nel II semestre 2015 il 44,5% degli acquisti di abitazioni è avvenuto in contanti

Tecnocasa LogoL’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato le compravendite effettuate attraverso le proprie agenzie nel secondo semestre del 2015. La ricerca ha evidenziato che, a livello nazionale, il 55,5% delle transazioni immobiliari sono state realizzate grazie all’ausilio di un mutuo bancario, mentre il 44,5% sono state concluse con pagamento in contanti. Rispetto a un anno fa si registra un leggero aumento della percentuale di coloro che acquistano con il mutuo (+1,1%).

Tra le grandi città, quella dove si è registrato un maggior ricorso al finanziamento è stata Bologna (61,3% delle compravendite), seguita da Verona (60,9%) e Roma (59,3%). Al contrario è Napoli la città dove risulta esserci la percentuale maggiore di acquisti in contanti (52,2%), mentre al secondo posto c’è Firenze (46,7%).

Attraverso i dati raccolti dalle agenzie Kìron ed Epicas, l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha confrontato l’importo medio erogato nelle principali province italiane.
Nel secondo semestre 2015 il mutuo medio è risultato 112.000 euro. Le province dove il ticket medio risulta più elevato sono Roma e Milano, rispettivamente con 128.400 e 124.800 euro; seguono Firenze e Napoli con 118.500 euro e 117.400. Dalla parte opposta, emergono i dati delle province di Genova, dove in media si erogano 93.800 euro, Bari con 105.000 euro e Bologna con 105.900 euro.
Immobiliare, Tecnocasa: nel II semestre 2015 il 44,5% degli acquisti di abitazioni è avvenuto in contanti ultima modifica: 2016-06-23T11:18:40+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA