Istat, cresce a marzo la fiducia di imprese e consumatori

Istat LogoCresce ancora a marzo la fiducia delle imprese e dei consumatori. Secondo gli ultimi dati pubblicati dall’Istat, nel mese che sta per concludersi il valore che misura la fiducia delle aziende è salito a 103 dal 97,5 di febbraio toccando il livello più alto da luglio 2008 (queste elaborazioni dell’istituto sono le prime diffuse con la nuova base 2010=100). Parallelamente la fiducia dei consumatori è passata dal 107,7 di febbraio all’attuale 110,9.

Sergio De Nardis, capo economista di Nomisma, ha commentato i dati sottolineando che se li si osserva “in relazione all’evoluzione dell’economia, sono le percezioni circa l’andamento futuro della disoccupazione a registrare un netto miglioramento. Ciò è in parziale contrasto con le valutazioni sulla situazione personale che seppur in miglioramento lo sono in misura molto meno marcata: il relativo indice si è ripreso, ma è sui livelli di inizio 2011. In particolare, i giudizi sul bilancio familiare faticano a decollare, con ancora un’ampia area di famiglie che intacca i propri risparmi o contrae debiti”.

Sul lato imprese, invece, “il miglioramento appare finalmente più diffuso: sono sempre servizi e commercio a fare da traino, ma anche la manifattura è settore in cui si registra un buon rialzo”.

Per quanto riguarda infine le costruzioni, “è ancora difficile individuare una chiara tendenza. Nell’insieme, sono buone notizie in vista della ripresa; tuttavia resta da verificare come si trasleranno in andamenti effettivi del Pil, visto che negli ultimi tempi si è verificato un certo scollamento tra indicatori soft e hard del ciclo economico”. 

Istat, cresce a marzo la fiducia di imprese e consumatori ultima modifica: 2015-03-31T10:06:44+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA