La Bank of England lascia i tassi invariati

Bank of England

La sede della Bank of England

La Bank of England ha lasciato il costo del denaro immutato allo 0,5% e confermato il programma di alleggerimento quantitativo a 375 miliardi di sterline. L’istituto non ha rilasciato nessun comunicato sulla decisione, ma una parte degli esperti ritiene che il comitato di politica monetaria dell’istituto abbia dato maggiore peso ai rischi determinati dalla bassa inflazione e alla debole crescita globale piuttosto che ai segnali di ripresa provenienti dal fronte interno.

Intervenendo sulla stampa specializzata Howard Archer, capo economista per Regno Unito e Europa di Ihs Global Insight, ha dichiarato: “Sarebbe una sorpresa vedere la Banca d’Inghilterra aumentare i tassi di interesse prima della fine del 2015, soprattutto considerando le pressioni disinflazionistiche ingenerate dalla contrazione dei prezzi del petrolio”. Un parere che però non tutti gli addetti ai lavori condividono: non sono pochi coloro che credono che la Old lady di Threadneedle Street potrebbe decidere di alzare i tassi prima dell’ultimo trimestre dell’anno prossimo, a seconda di quello che sarà l’andamento dell’economia britannica.

Le minute della riunione odierna verranno pubblicate il prossimo 17 dicembre.

La Bank of England lascia i tassi invariati ultima modifica: 2014-12-04T17:28:47+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA