La Bce non tocca i tassi. Riviste le stime di crescita del Pil

BceIl Consiglio direttivo della Banca centrale europea ha deciso nella riunione odierna di lasciare invariati i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale, che restano rispettivamente allo 0, allo 0,25 e al meno 0,40%.

Il Consiglio direttivo prevede che i tassi si manterranno “su un livello pari o inferiore a quello attuale per un prolungato periodo di tempo e ben oltre l’orizzonte degli acquisti netti di attività”.

Quanto alle misure non convenzionali di politica monetaria, il Consiglio “conferma l’intenzione di condurre gli acquisti mensili di attività per 80 miliardi di euro sino alla fine di marzo 2017, o anche oltre se necessario, e in ogni caso finché non riscontrerà un aggiustamento durevole dell’evoluzione dei prezzi, coerente con il proprio obiettivo di inflazione”.

Nel corso della conferenza stampa successiva alla riunione del Consiglio direttivo, il presidente Mario Draghi ha sottolineato che il Direttorio ha dato mandato alle strutture competenti di valutare quali siano le opzioni da prendere in considerazione per una corretta attuazione del programma di acquisto titoli, precisando che l’argomento non è stato ancora discusso. Al momento, comunque, i cambiamenti nello scenario economico dell’Eurozona non sono “così sostanziali da giustificare nuove azioni” da parte della Bce.

L’Istituto di Francoforte ha anche diffuso le nuove stime economiche dopo quelle di giugno: nel 2016 il Pil dovrebbe crescere dell’1,7% (+1,6% a giugno) mentre nel 2017 e nel 2018 l’aumento dovrebbe essere dell’1,6% (+1,7% il mese scorso). L’inflazione farà registrare un incremento dello 0,2% nell’anno in corso (stima invariata) e dell’1,2% nel 2017 (+1,3% a giugno), per poi arrivare nel 2018 al +1,6%, vicino all’obiettivo Bce del 2%.

Secondo Draghi l’inflazione impiegherà “un po’ più del previsto a raggiungere il livello al di sotto ma vicino al 2%, ma non molto”.

La Bce non tocca i tassi. Riviste le stime di crescita del Pil ultima modifica: 2016-09-08T17:05:54+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA