La Norma UNI ISO 9001

LA NORMA UNI ISO 9001

La ISO 9001 è la norma più famosa e diffusa la mondo; sono oltre un milione le aziende certificate secondo questo standard internazionale e probabilmente il triplo quelle che la applicano in modo completo.

La ISO 9001 è la norma maggiormente richiamata in tutte le disposizioni di legge (per esempio le direttive europee) ed è quella di riferimento per ogni forma contrattuale. L’edizione in corso è stata pubblicata da poco (2008) ed è la quarta revisione di un documento che ha ormai 20 anni ed è tradotto in tutte le lingue del mondo. In Italia è spesso richiamata come requisito per semplificare alcune procedure, per esempio in materia di accreditamento regionale, d’iscrizione a particolari registri o addirittura di riduzione del valore delle fideiussioni.

La ISO 9001 ha come obiettivo principale la gestione dei processi di un’organizzazione che sono determinanti al raggiungimento degli obiettivi di qualità di un prodotto/servizio. Come prima cosa si prefigge di fornire al mercato prodotti/servizi conformi alle disposizioni di legislative vigenti, per questo è spesso utilizzata per dimostrare il proprio impegno alla conformità sia in caso di contenzioso sia per la quantificazione dei premi assicurativi; altri obiettivi sono il miglioramento continuo del prodotto/servizio e la soddisfazione del cliente.

É una norma che definisce requisiti, ossia aspetti che possono essere verificati perché misurabili e oggettivi, permette quindi la certificazione (verifica indipendente di conformità). Essa è uno standard che per la sua natura contrattuale (essere imposto attraverso un contratto) è focalizzato sull’efficacia dei processi, ossia sulla loro capacità di fornire prodotti/servizi conformi a quanto concordato o promesso al cliente. Quindi grande importanza viene da sempre data alla gestione dei problemi (spesso chiamate non conformità) al fine di capire le loro cause e attuare azioni che evitino il loro ripetersi.

La norma si concentra sulla gestione dei processi centrali di ogni azienda (acquisto, produzione e vendita), da qui la sua grande utilità; processi centrali che sono completati dai processi relativi alla direzione (la definizione delle politiche e degli obiettivi, la definizione delle responsabilità e la formazione) e dai processi di supporto (la gestione dei documenti e delle registrazioni, gli strumenti di misura, l’analisi dei dati e le verifiche ispettive interne).

Gestire un processo per la ISO 9001 significa che ogni attività deve essere mappata, verificata nelle sue interrelazioni e nelle esigenze di risorse, infine controllata e misurata per il corretto monitoraggio.

La norma ISO 9001 è di carattere generale si applica a tutti i tipi organizzazione indipendentemente dai prodotti/servizi o dalla dimensione aziendale. Per questo s’integra perfettamente con le altre norme (spesso dette verticali) che definiscono i requisiti specifici in un particolare settore, ossia esplicitano meglio i dettagli suoi processi centrali dell’organizzazione. Nel campo finanziario, la norma UNI ISO 22222 è un tipico esempio di questo approccio; essa, infatti, inserisce nei requisiti dei processi centrali aspetti tipici per qualificare la figura del personal Finacial Planner come ad esempio la formazione e le competenze, gli aspetti di etica o quelli relativi all’erogazione del servizio.

La Norma UNI ISO 9001 ultima modifica: 2009-11-30T23:00:00+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA