Leasing, da gennaio a settembre numero di contratti n crescita del 13,5%. Valore in aumento del 6,3%

Markagain LogoSi è svolto oggi a Milano, presso la sede del Cerved, il convegno “Strategie di recupero di crediti e beni leasing” organizzato da Markagain con il patrocinio di Assilea.

Il convegno è stato l’occasione per presentare, in anteprima nazionale, i dati aggiornati dello stipulato leasing relativi ai primi 9 mesi del 2015, e un confronto del tasso di recupero dei beni ex leasing nel 2014 rispetto al 2013.

Da gennaio a settembre, il settore ha mostrato un’ulteriore crescita rispetto allo stesso periodo del 2014 pari al +13,5% in numero di contratti e del +6,3% in valore. In particolare si segnala il trend molto positivo dell’auto e dello strumentale. Prosegue la crescita del nautico, dopo sei anni di crisi.

Bilancio positivo anche per il tasso di recupero sui contratti chiusi nel 2014, +21% rispetto al 2013, a testimonianza del miglioramento delle società di leasing nel gestire il proprio portafoglio di beni ritirati.

In particolare, il settore dell’auto è stato caratterizzato da un trend molto positivo (intorno al +17% sia nel numero che nel valore dei contratti) e ha portato il comparto a rappresentare il 37,1% del totale erogato con un aumento, negli ultimi 12 mesi, di circa 5 punti percentuali.

Cresce anche lo stipulato strumentale che registra un valore positivo nel numero dei contratti (+8,87%), giustificato dal trend del leasing operativo (+23,16%), seppur con una riduzione dell’importo medio finanziato (-6,33%), e prosegue la crescita del comparto aeronavale e ferroviario, grazie alla ripresa, in questi mesi, del leasing nautico, cresciuto del +126,1% nel valore.

In controtendenza rispetto ai primi 9 mesi del 2014, invece, il leasing su immobili costruiti, che scende del -5,95%, mentre aumenta il valore finanziato nel «da costruire» (+2,55%) a fronte di una stabilità nel numero di stipule.

Per quel che riguarda invece il tasso di recupero da beni ex leasing registrato nel 2014, Assilea riscontra un miglioramento. L’anno scorso, infatti, i contratti chiusi sono stati il 64% (su un totale di 11.175), registrando un incremento del +22% rispetto al 2013, grazie soprattutto a un miglioramento dei processi delle società di leasing nel recuperare e rivendere beni.

In particolare gli immobili in commercializzazione sono sempre più legati a contratti leasing andati in sofferenza negli anni passati, denotando pertanto un calo di nuovi default. Rispetto all’anno precedente, si è passati dai 35 mesi necessari per recuperare e rivendere l’immobile nel 2013, a 25 mesi nel 2014.

Anche nel settore auto e strumentale, i tassi di recupero e vendita sono migliorati: nel primo caso di 9,8 punti percentuali del 2014 rispetto al 2013 (si è passati dal 56,3% al 66,1%), mentre nel comparto strumentale di 3,1 punti percentuali (passando dal 44,7% al 47,8%).

Infine, per quanto riguarda il settore nautico, nel 2014 si è registrato un forte incremento dei contratti chiusi con rivendita del bene, si tratta del +207% rispetto all’anno precedente.

“La caratteristica pre-ciclica propria del leasing aveva già nello scorso anno evidenziato quei germogli di ripresa che nel corso del 2015 si sono consolidati – ha spiegato Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea -. Le novità introdotte in legge di Stabilità 2016 appena varata, a cominciare dal superammortamento per gli investimenti in beni strumentali e auto aziendali, accentueranno la spinta che questo imprescindibile strumento finanziario sta dando alla ripresa del Paese. In particolare, la possibilità di portare in ammortamento il 140% degli investimenti effettuati in beni di produzione, unitamente all’estensione operata dal governo sulle auto aziendali, forniranno nuove opportunità di vantaggio per imprese e professionisti”.

“Negli ultimi anni – ha sottolineato Andrea Subert, direttore di Markagain – si è evidenziato un forte impegno da parte delle banche nel migliorare il processo di recupero e vendita, anche attraverso l’utilizzo di outsourcer professionisti. Markagain, infatti, è impegnato con più istituti bancari in progetti per rendere più efficiente il processo di remarketing dei beni. In particolare, nel 2014, i tempi di recupero e vendita sono passati per i beni strumentali da 90 giorni a 51 giorni di media (-43%) e per i beni nautici da 225 giorni a 105 giorni di media (-53%), grazie a maggiori integrazioni di Markagain con i processi bancari e a strategie di marketing più innovative”.

Leasing, da gennaio a settembre numero di contratti n crescita del 13,5%. Valore in aumento del 6,3% ultima modifica: 2015-10-22T15:55:31+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA