Mediobanca, il terzo trimestre 2014-15 si chiude con il miglior risultato degli ultimi 5 anni: 205 milioni di utili

Mediobanca LogoIl consiglio di amministrazione di Mediobanca ha approvato la relazione trimestrale al 31 marzo scorso del gruppo Mediobanca.

L’istituto, si legge in una nota, ha chiuso i primi nove mesi dell’esercizio 2014-15 con un utile netto di 466 milioni di euro, in crescita del 18% rispetto al corrispondente periodo del 2013 e nettamente superiore al consensus (401 milioni). Il terzo trimestre viene archiviato con il miglior utile netto degli ultimi cinque anni, a 205 milioni di euro, in crescita rispetto a 90,6 milioni al 31 marzo 2014 e superiore al consensus, attestato a 140 milioni.

A spingere i risultati è una sostenuta ripresa delle attività bancarie, insieme allo smobilizzo di possessi azionari. I ricavi nei nove mesi salgono a 1.516 mln (+1,9,5%), con un andamento positivo della maggior parte delle componenti.

Il margine di interesse sale a 839,9 mln (+3,8%), i proventi da negoziazione passano a 181,4 mln da 9,5 mln, le commissioni e altri proventi passano a 361 mln (+31,3%), mentre cala il contributo di Assicurazioni Generali (da 174 mln a 134 mln) a causa delle svalutazioni che hanno impattato sui risultati 2014 della compagnia, che la banca recepisce nel trimestre successivo.

Migliora il rapporto tra costi e ricavi, al 40%, pur con costi in crescita del 7% a 604 mln, derivanti dal potenziamento dell’operatività del gruppo in Italia e all’estero.

Calano le rettifiche su crediti (a 410 mln da 460 mln, -10,9% ). Il risultato lordo sale così a 606 mln (+38,6%). Il rendimento dei mezzi propri (Roe, return on equity) è dell’8%.

Passando alla principale partecipata, le Generali, Nagel ammonisce che l’eventuale introduzione del voto plurimo nello statuto della compagnia è “un argomento interessante e delicato, che va analizzato in dettaglio e va condiviso con i principali investitori istituzionali, per capire se c’è l’allineamento di tutti”.

Quanto al dividendo, Nagel ha spiegato che l’istituto ha “una politica di payout del 40% e non cambiamo la guidance, ma è un tema molto importante per il nuovo regolatore”, cioè la Bce, “e dobbiamo essere prudenti”, malgrado Mediobanca abbia chiuso il miglior trimestre degli ultimi cinque anni.

Leggi il comunicato

Mediobanca, il terzo trimestre 2014-15 si chiude con il miglior risultato degli ultimi 5 anni: 205 milioni di utili ultima modifica: 2015-05-08T12:31:36+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA