Mifid, i nuovi obblighi per i promotori e le banche a partire da luglio

Le novità riguardano polizze unit e index linked, fondi immobiliari e hedge, attività dei promotori. E i soggetti interessati sono gli intermediari finanziari, oltre a Sim, banche italiane e Poste Italiane.

I nuovi obblighi di comunicazione entreranno in vigore il prossimo 1° luglio e sostituiranno integralmente quelli della delibera n. 14015/2003, attualmente vigente. Il periodo di riferimento dei nuovi obblighi sarà relativo al secondo semestre 2010. Ma, per avere a disposizione informazioni per un intero anno solare (periodo minimo effettivamente significativo), verrà richiesto agli intermediari di trasmettere i dati relativi ad alcuni nuovi obblighi anche con riferimento al primo semestre 2010.

Gli intermediari saranno tenuti a fornire alla propria clientela tre tipi di informazioni:

documentazione periodica, e cioè quegli atti e i documenti inviati secondo una cadenza temporale prestabilita. Ne sono un esempio i bilanci di esercizio;

documentazione ad evento, e cioè quegli atti e i documenti inviati al verificarsi di una particolare situazione aziendale. Ne costituiscono un esempio le modifiche allo statuto sociale e le operazioni di finanza straordinaria;

dati strutturati, e cioè quei rapporti inviati attraverso prospetti e/o modelli prefissati. Lo sono i dati aggregati sulla composizione dei portafogli gestiti e sulle loro variazioni.

Le informazioni nel dettaglio sono disponibili sul sito della Consob, al link: http://www.consob.it/main/aree/novita/consultazione_intermediari_20090619_esiti.htm

Mifid, i nuovi obblighi per i promotori e le banche a partire da luglio ultima modifica: 2010-05-13T10:43:20+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA