Monitoraggio credito alle imprese

Si chiude l’attività di monitoraggio svolta dagli osservatori sul credito facenti capo ai prefetti, istituiti per garantire un adeguato flusso di finanziamenti all’economia.

Oggi, terminata la fase più acuta della congiuntura economica sfavorevole, gli speciali osservatori regionali presso le prefetture aventi il compito di monitorare l’andamento del credito a famiglie e imprese, cessano la loro attività.

Con una direttiva congiunta, i ministri dell’Economia e dell’Interno hanno dato ai prefetti precise indicazioni sulla chiusura degli osservatori. Entro il 30 settembre, i prefetti a capo degli osservatori dovranno inviare una relazione conclusiva sull’attività svolta.

Gli osservatori, da marzo 2009 ad oggi, hanno svolto un delicatissimo ruolo di monitoraggio sull’andamento del credito, attraverso una analisi che avendo un ambito di riferimento regionale ha consentito di superare una serie di problematiche caratteristiche del sistema produttivo italiano, facendo emergere equilibri e dinamiche territoriali.

La direttiva congiunta dei ministri Tremonti e Maroni dà, tuttavia, la facoltà ai prefetti di continuare a livello locale l’attività di monitoraggio e analisi della situazione economica e dei suoi risvolti sociali attraverso le ordinario modalità di lavoro svolto sul territorio.

Monitoraggio credito alle imprese ultima modifica: 2010-09-25T15:38:42+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA