Mps, pensioni: le nuove sfide per il welfare pubblico e privato

Quella che è emersa è l’immagine di un’Italia che sta invecchiando ma non è strutturata per  affrontare la nuova demografia e i bisogni della nuova società. Il punto di partenza è stato rappresentato dall’analisi del volume Studi e note di economia dedicato a Invecchiamento, mercato del lavoro e welfare. L’attenzione si è quindi concentrata sul ruolo delle compagnie di assicurazione e delle banche nel cambiamento.

La ricerca

Il numero di Studi e note di economia di dicembre 2009 contiene una serie di analisi su invecchiamento della popolazione, mercato del lavoro, sistema pensionistico e spesa sanitaria. Il volume è disponibile online al link www.mps.it/studienotedieconomia e presenta una pluralità di punti di vista su questi argomenti.

Il ruolo delle banche

Nel nuovo contesto le banche non dovranno limitarsi a vendere polizze allo sportello ma dovranno affrontare i cambiamenti in atto nel sistema sociale” ha affermato Antonio Vigni, direttore generale del gruppo Montepaschi. La percezione del problema che si creerà nel sistema pensionistico è al momento bassa, così come limitato è anche il tasso di adesioni al sistema pensionistico privato, che si attesta al 27% nel settore privato del lavoro dipendente. Secondo il direttore generale vi sono dunque ampi spazi di crescita in questo settore.

Il ruolo delle assicurazioni

I trend demografici rappresentano un fenomeno conosciuto e irreversibile. È necessario perciò dare una risposta concreta con il welfare pubblico e privato. “In Italia l’Itc stenta a decollare ma noi crediamo che il futuro sia lì. Dobbiamo quindi farci trovare pronti a raccogliere questa sfida che si porrà in termini di servizio sociale. In una nuova logica di partnership privato-pubblico” ha dichiarato Frederic de Courtois, amministratore delegato di Axa Mps. Due saranno le sfide principali: un approccio responsabile e robusto, che tuteli i rischi di non autosufficienza secondo il modello francese e cioè offrendo un reddito integrativo sotto forma di premio stabile nel tempo; e l’educazione, la diffusione di informazioni per raggiungere la responsabilizzazione individuale sulla necessità di proteggersi dai rischi legati alla longevità. L’interlocutore sarà rappresentato principalmente dalle nuove generazioni.

Mps, pensioni: le nuove sfide per il welfare pubblico e privato ultima modifica: 2010-05-05T09:17:30+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA