Mutui, Banca d’Italia: aumentati i tassi di interesse a dicembre 2010

Continua a salire il costo di mutui. A rilevarlo è la Banca d’Italia, che nel supplemento Moneta e Banche, diffuso l’8 febbraio scorso, ha riportato un lieve aumento nei tassi sui finanziamenti per l’acquisto delle abitazioni, passati nel mese di dicembre 2010 al 3,18% dal 3,09% del mese precedente.

Sono diminuiti invece i tassi di interesse sul credito al consumo, scesi all’8,33% dall’8,39%. Mentre sono rimasti stabili quelli sui depositi (0,70% a dicembre rispetto allo 0,69% di novembre).

Aumentano le sofferenze
Alla fine dello scorso anno sono salite di un punto percentuale le sofferenze bancarie, passate a dicembre dello scorso anno al 29,9% dal 28,7% del mese precedente.

La raccolta
I depositi del settore privato, al netto di quelli di controparti centrali e di quelli connessi con operazioni di cartolarizzazione, hanno fatto registrare a nell’ultimo mese del 2010 una variazione negativa (-1,1% contro -1,4% di novembre). La raccolta obbligazionaria ha subito a dicembre una flessione dell’1,8% rispetto allo 0,5% di novembre.

Mutui, Banca d’Italia: aumentati i tassi di interesse a dicembre 2010 ultima modifica: 2011-02-10T08:23:19+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA