Mutui e spread, quanto aumentano le rate? L’indagine di 6sicuro

Nella ricerca, viene appunto specificato che lo spread (la differenza tra il livello del costo del denaro misurato dal parametro di riferimento del mutuo, Euribor o Irs, e il tasso finale applicato al cliente) è aumentato con incrementi anche dell’1,15% sui tassi fissi e dello 0,65% sui tassi variabili.

Tale incremento è solo parzialmente attenuato dalla riduzione del costo del denaro che pure continua a mantenersi su valori minimi con la Banca Centrale Europea che, nel giorno del debutto di Mario Draghi, ha stabilito a sorpresa il taglio dello 0,25% sul tasso Bce (che passa così da 1,50% a 1,25%).

Oggi per richiedere un mutuo per l’acquisto della prima casa occorre pagare una rata più alta rispetto a gennaio, affrontando un aumento mensile che varia dai 16 fino ai 64 euro.

 

 

Mutui e spread, quanto aumentano le rate? L’indagine di 6sicuro ultima modifica: 2011-11-17T09:22:24+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA