Mutui, inversione di tendenza: questa settimana la richiesta aumenta del 13%. Il rapporto della Mba

Secondo il Weekly Mortgage Applications Survey, rapporto settimanale di Mortgage Bankers Associatios (Mba), la settimana che si è conclusa lo scorso 13 giugno ha registrato una netta inversione di rotta rispetto a sette giorni prima: infatti, la richiesta di mutui è aumentata del 13%.

Nello specifico, il Market Composite Index, che misura il volume delle richieste di mutui, è aumentato del 13%, nel suo valore stagionalizzato a, in confronto con la settimana precedente. Non stagionalizzato, lo stesso indice è cresciuto del 24,5% sempre a confronto con sette giorni prima – in cui però parte del calo era da imputarsi alle vacanze del Memorial Day.

Il Refinance Index, che certifica il tasso di rifinanziamento sui mutui applicato dagli istituti americani, è aumentato del 16,5%, così come il Purchase Index stagionalizzato (un indicatore dell’attività economica che riporta le condizioni del mercato in rapporto al mese/settimana precedente, ndr), cresciuto del 4,5%. Lo stesso indice non stagionalizzato ha segnalato un aumento del 14,2% rispetto alla settimana precedente e registra un +6,1% rispetto alla stessa settimana dello scorso anno.

“I tassi di interesse sui mutui sono in calo per l’ottava settimana nelle ultime nove – ha dichiarato Michael Fratantoni, vice president of research & economics di Mba –. Terminate le vacanze per il Memorial Day, il volume dei rifinanziamenti dei mutui è tornato a crescere parecchio, complici anche i tassi di interessi che sono i più bassi dallo scorso novembre e che hanno incentivato molti mutuatari a intraprendere operazioni di questo tipo”. Fratantoni, però, ha poi aggiunto che “il volume dei rifinanziamenti è del 28% più basso rispetto a novembre”.

Per quanto riguarda il confronto con le ultime 4 settimane si registrano valori di crescita: il Market Index (stagionalizzato) è aumentato del 2,4%, il Purchase (stagionalizzato) si mantiene pressoché stabile con una crescita dello 0,3% mentre il Refinance Index è salito del 3,1%.

Infine, il tasso d’interesse medio per i mutui trentennali a tasso fisso è diminuito per la quinta settimana di fila fino al 4,51% rispetto al 4,54% della settimana precedente per i mutui con loan to value all’80%: è il valore più basso dal 19 novembre dello scorso anno.

Per quanto riguarda invece mutui a 15 anni a tasso fisso, il tasso d’interesse medio rimane sullo stesso valore del 3,67 % di sette giorni prima, anche in questo caso per i prodotti con LTV all’80%. È il valore più basso dal 22 ottobre 2010.

 

 

Mutui, inversione di tendenza: questa settimana la richiesta aumenta del 13%. Il rapporto della Mba ultima modifica: 2011-06-20T15:55:13+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA