Mutui.it: -20% il valore medio delle erogazioni tra aprile e settembre 2011

L’Ufficio studi di Mutui.it ha svolto un’interessante indagine: nei sei mesi intercorsi tra aprile e settembre di quest’anno il valore medio delle erogazioni dei mutuo si è ridotto del 20%. Mutui sempre più piccoli, quindi, e una percentuale che arriva al -24% se si considerano solo le richieste di mutuo per l’acquisto della prima casa.

 

Un dato che mette in evidenzia il drastico calo della percentuale finanziata, soprattutto a fronte della sostanziale stabilità sia del valore medio degli immobili (che oscilla tra 240.000 e 260.000 euro), sia dell’importo richiesto (che varia da 140.000 a 145.000 euro).

“La ragione di questa flessione nelle erogazioni – spiega Alberto Genovese amministratore delegato di Mutui.it – va cercata, in primo luogo, nella maggiore diffidenza delle banche, sempre più restie a concedere mutui con LTV molto elevati, non supportati da sufficienti garanzie”.

Il momento difficile per il mercato dei mutui si evince anche dall’ulteriore riduzione del loan to value (vale a dire il finanziamento ottenuto rispetto al valore dell’immobile) che passa dal 68% al 50%: si è scesi, in sostanza, da 155mila a 120mila euro di mutuo.

Complice l’incredibile clamore mediatico suscitato dal netto rialzo degli spread, le paure sul futuro del proprio mutuo sono aumentate sensibilmente, tanto da aver condotto molte persone alla prudenza a tutti i costi. Conseguenza di questa situazione è che anche se i finanziamenti a tasso variabile restano sicuramente i più convenienti nel breve periodo, l’interesse degli Italiani si sta focalizzando sempre più sul tasso fisso. Da aprile a settembre 2011 Mutui.it ha registrato un aumento del 9,34% delle richieste di mutui a tasso fisso

“Se nei mesi scorsi si paventava un aumento di Euribor ed Eurirs – continua Genovese – oggi sono gli spread bancari a incutere timore nei risparmiatori e in chi è alla ricerca di un nuovo mutuo. In questa generale difficoltà comparare le diverse proposte di banche e istituti finanziatori è indispensabile per muoversi nel mercato in maniera consapevole. Le opportunità migliori esistono, e vanno cercate”.

Mutui.it: -20% il valore medio delle erogazioni tra aprile e settembre 2011 ultima modifica: 2011-10-25T08:33:42+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA