Mutui Usa, lieve flessione della domanda

MortgageNegli Stati Uniti la domanda di mutui per l’acquisto di abitazioni ha subito una leggera flessione dell’ultima settimana, con un calo che ha interessato sia le richieste di nuovi prestiti che quelle di rifinanziamento. Lo rivelano i dati pubblicati dalla Mortgage bankers association, il cui indice destagionalizzato delle attività di richiesta di mutuo è calato dello 0,4%.

Per quanto riguarda i tassi, i numeri raccolti dalla Mba mostrano come quelli medi dei mutui a 30 anni sono calati di 13 punti base, arrivando al 4,49%, il valore più basso dal mese di giugno, in decisa controtendenza rispetto al 4,8% toccato a settembre.

Gli esperti ritengono che l’abbassamento dei tassi debba essere posto in correlazione con l’annuncio da parte della Fed del mantenimento del piano di acquisto dei buoni del tesoro Usa nella misura di 85 miliardi al mese, che ha contribuito a ridare fiducia ai mercati.

In questo contesto la mancata approvazione del budget da parte del Congresso Usa desta però non pochi timori per le conseguenze negative che la paralisi dell’attività delle istituzioni federali potrebbe avere sulla domanda e l’erogazione di mutui.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Mutui Usa, lieve flessione della domanda ultima modifica: 2013-10-04T16:42:12+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA