Nuova Banca Marche: facilitazioni creditizie per gli agricoltori

Banca Marche LogoNuova Banca Marche concederà facilitazioni creditizie per il rimborso dei prestiti concessi ai produttori di grano che decidono di stoccare il raccolto.

L’iniziativa, spiega una nota, prevede un plafond di 5 milioni di euro e offre la possibilità, per le aziende che producono grano e che hanno scelto di immagazzinare l’ultimo raccolto invece di metterlo in vendita, di ottenere una proroga fino a sei mesi del rimborso del vecchio finanziamento concesso da Nuova Banca Marche.

“L’attuale quotazione del grano, in flessione di circa il 35% rispetto allo scorso anno, sta mettendo in difficoltà numerose piccole e medie imprese agricole, che vendendo oggi il frumento non recupererebbero nemmeno i costi di produzione – ha spiegato Giordano Fulvi, direttore retail di Nuova Banca Marche -. Molti di loro hanno quindi deciso di rimandare la vendita a quando i prezzi saranno cresciuti e immagazzinare il raccolto. Questo comporta oneri finanziari derivanti dal ritardo negli incassi e dagli oneri relativi ai costi di stoccaggio del prodotto. A queste aziende offriamo la possibilità di posticipare fino a sei mesi il rimborso dei nostri finanziamenti. Il nuovo sostegno – conclude Fulvi – si aggiungerà alle misure attualmente in corso che beneficiano di un plafond di 100 milioni di euro che la Banca ha stanziato per il settore agricoltura”.

La proroga è riservata ai prestiti di conduzione in scadenza entro il prossimo 31 dicembre.

Nuova Banca Marche: facilitazioni creditizie per gli agricoltori ultima modifica: 2016-08-13T21:10:16+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA