Pirelli, rivede al rialzo gli obiettivi 2010

In particolare si prevede:

Gruppo Pirelli & C.
* ricavi superiori a 4,9 miliardi di euro;
* un margine Ebit superiore al 7,5% rispetto alla precedente stima di circa il 7%, con un Ebit di circa 380 milioni di euro;
* un indebitamento finanziario netto inferiore a 700 milioni di euro rispetto ai circa 700 milioni di euro previsti in precedenza.

Pirelli Tyre
* ricavi superiori a 4,7 miliardi di euro;
* un margine Ebit superiore all’8,5% con un Ebit di circa 420 milioni di euro, in aumento rispetto ad un Ebit di almeno 360 milioni di euro previsto in precedenza.

Dati preliminari al 30 settembre 2010

I primi nove mesi del 2010 confermano il buon andamento già registrato nel corso del primo semestre dell’anno, evidenziando un deciso miglioramento dei risultati della gestione operativa rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Il gruppo Pirelli nei primi nove mesi del 2010 ha registrato ricavi a livello consolidato pari a circa 3,7 miliardi di euro, in crescita del 19% rispetto al corrispondente periodo 2009 (pari a 3,1 miliardi di euro). Il risultato operativo post oneri di ristrutturazione ammonta a oltre 300 milioni di euro, con un incremento di oltre il 65% rispetto al 30 settembre 2009 (pari a 182,4 milioni di euro). Il margine Ebit si posiziona a oltre l’8% dal 5,9% dei primi nove mesi del 2009.

Per Pirelli Tyre, la componente commerciale rappresentata dalla crescita dei volumi e dal positivo apporto della variante prezzo/mix, unitamente alle efficienze interne, hanno più che compensato l’impatto dell’incremento del costo delle materie prime e degli altri fattori produttivi, con un conseguente miglioramento dei risultati operativi

Nei primi nove mesi del 2010, il risultato operativo post oneri di ristrutturazione di Pirelli Tyre ha raggiunto oltre 330 milioni di euro, in aumento del 50% circa, rispetto ai 222,7 milioni di euro al 30 settembre 2009 e con un’incidenza del 9,4% (7,5% nei primi nove mesi 2009) su ricavi pari a circa 3,5 miliardi di euro (+20% rispetto ai 2.958,6 milioni di euro al 30 settembre 2009).

L’indebitamento finanziario netto del gruppo al 30 settembre 2010 è pari a circa 700 milioni di euro rispetto a 696,9 milioni di euro al 30 giugno 2010 (528,8 milioni di euro a fine dicembre 2009).

Vittorio Malacalza nominato vicepresidente
Il Consiglio di amministrazione ha inoltre proceduto a nominare vicepresidente della società Vittorio Malacalza, già cooptato nella riunione del consiglio di amministrazione del 29 luglio scorso.

Pirelli, rivede al rialzo gli obiettivi 2010 ultima modifica: 2010-10-15T16:06:48+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA