Politica monetaria, Bce: misure straordinarie verranno gradualmente rimosse

Le autorità di tutto il mondo hanno dovuto adottare interventi straordinari a causa delle “tensioni nei mercati finanziari iniziate nell’agosto 2007. Le banche centrali, in particolare, hanno affrontato sfide senza precedenti” si legge in una nota dell’Eurotower.

Durante il periodo iniziale delle turbolenze la Bceha adeguato rapidamente l’offerta di liquidità al settore bancario – prosegue il comunicato -. Soprattutto, non ha esitato a ridurre i tassi di interesse a livelli storicamente bassi e ad attuare un’ampia gamma di misure non convenzionali dopo l’acuirsi della crisi nell’autunno del 2008, pienamente in linea con il suo mandato principale di mantenere la stabilità dei prezzi nell’area dell’euro in un orizzonte di medio periodo”.
In particolare, è stata sostenuta l’intermediazione finanziaria, salvaguardando il rifinanziamento delle banche solvibili e ripristinando la fiducia tra gli operatori dei mercati finanziari. “A sua volta, il successo nel preservare la sostenibilità del sistema bancario e di segmenti importanti dei mercati finanziari è servito a mantenere la disponibilità di credito per famiglie e imprese a tassi accessibili nonché a preservare la stabilità dei prezzi” conclude la nota.

Mentre continua a monitorare l’andamento economico e finanziario dell’Europa, la Bce sottolinea la necessità di riforme strutturali per garantire la crescita. “Profonde riforme risultano particolarmente necessarie nei paesi che in passato hanno subito una perdita di competitività o che al momento soffrono di disavanzi nei conti pubblici e disavanzi esterni elevati” precisa il Bollettino mensile. E indica la strada da seguire: eliminare le rigidità del mercato del lavoro e potenziare la crescita della produttività, stimolare la concorrenza nei mercati dei beni e soprattutto dei servizi.

Per alcuni paesi occorrono inoltre piani di risanamento pluriennali credibili, “che rafforzeranno la fiducia dei cittadini nella capacità dei governi di restituire sostenibilità alle finanze pubbliche, ridurranno i premi al rischio nei tassi di interesse e quindi favoriranno la crescita durevole nel medio periodo”.

Politica monetaria, Bce: misure straordinarie verranno gradualmente rimosse ultima modifica: 2010-10-15T09:04:27+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA