Polizze abbinate ai finanziamenti, Banca d’Italia e Ivass rispondo alla lettera di Abi, Ania e Assofin

Banca Italia LogoBanca d’Italia e Ivass hanno risposto al documento inviato il 22 ottobre scorso da Abi, Ania e Assofin contenente osservazioni e alcune proposte di concreta applicazione delle misure a tutela dei clienti richieste con lettera al mercato delle medesime autorità del 26 agosto 2015 relativamente alle polizze abbinate ai finanziamenti, payment Protection Insurance).

Nel prendere positivamente atto che il documento si muove largamente in linea con le indicazioni della citata lettera, Banca d’Italia e Ivass rilevano come alcune misure e alcuni esempi di concreta applicazione non siano coerenti con tali indicazioni.

In particolare Banca d’Italia e Ivass si soffermano sui seguenti profili: caratteristiche dei prodotti e adeguatezza del contratto in presenza di pacchetti multirischio con “garanzie rotanti”; durata, esclusioni, rivalse, carenze, franchigie; dichiarazione di buono stato di salute (Dbs); rimborso dei premi non goduti in caso di estinzione anticipata del finanziamento; tie-in (vendita combinata finanziamenti/polizze).

Leggi il testo completo della risposto di Banca d’Italia e Ivass

Polizze abbinate ai finanziamenti, Banca d’Italia e Ivass rispondo alla lettera di Abi, Ania e Assofin ultima modifica: 2015-11-20T16:03:22+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA