Prestiti, Osservatorio Compass: quelli finalizzati trainano la crescita del credito al consumo

Compass LogoIn tutta Italia sono 66.000 i punti vendita convenzionati, più del doppio degli sportelli bancari. Quasi il 19% della spesa su beni durevoli è sostenuta da finanziamenti e stando a quanto sostengono i convenzionati, il 56,5% del venduto con finanziamento non sarebbe stato realizzato in mancanza di questo servizio, mentre un quarto dei clienti finanziati avrebbe rimandato l’acquisto. In questo contesto l’erogato tramite i convenzionati nel 2014 è stato oltre i 13 miliardi di euro in crescita del 6% circa rispetto all’anno precedente. La vitalità del settore si esprime anche sul numero di nuovi entranti che rappresentano in alcune categorie oltre l’8% dei convenzionati attivi.

Sono le principali evidenze che emergono dall’Osservatorio Compass sui dealer convenzionati del credito al consumo.

“I dati dimostrano che il credito al consumo è un driver fondamentale per il business dei nostri convenzionati – ha dichiarato Francesco Caso, direttore generale di Compass –. I dealer che utilizzano il credito al consumo come leva di vendita dichiarano infatti che il finanziato rappresenta in media oltre ¼ delle loro vendite. Essere a conoscenza di queste dinamiche è fondamentale per mettere a punto strumenti che supportino i nostri dealer nelle vendite al dettaglio, per rilanciare l’economia e creare maggior benessere“.

I convenzionati, si legge in una nota. vedono un 2015 in crescita, sia da un punto di vista generale sia specificatamente sulle vendite. Il 36% dei convenzionati dichiara che le vendite sul 2015 saranno in aumento rispetto al passato, solo il 13% le prevede in diminuzione.

Questa percezione è spesso legata alla capacità di sviluppare business: chi ha maggior capacità imprenditoriale ottiene risultati di business migliori e più del 40% dei convenzionati dichiara di aver sviluppato nuove politiche commerciali per catturare nuovi target e per innovare il modo di lavorare e vendere.

L’utilizzo strategico del credito al consumo è un elemento fondamentale per molti convenzionati, che dichiarano che i clienti non avrebbero acquistato il bene o ne avrebbero rimandato l’acquisto se non avessero avuto la possibilità di accedere a un finanziamento finalizzato. Questo è particolarmente vero nei convenzionati auto, dove un utilizzo appena più intenso del credito al consumo (dal 5% al 10% del fatturato) consente di intercettare un bacino di clientela decisamente più ampio.

L’erogazione media per residente è pari a 206 euro, un dato che ci vede molto distanti dall’erogato in Germania e Gran Bretagna, economie più mature dove l’utilizzo del credito al consumo presso i punti vendita è una pratica più diffusa e consolidata.

La sempre maggiore maturità dei clienti sulla possibilità di spesa finanziata è confermata dal fatto che nel 50% dei casi è lo stesso cliente finale a richiederlo. Un dato importante, se si pensa che uno degli ostacoli alla crescita è rappresentato da una domanda debole: il credito al consumo quale elemento strategico per la creazione di un’offerta accessibile offre sostegno alla domanda, innescando un circolo virtuoso che porta all’aumento dei consumi e a un’economia più attiva.

Prestiti, Osservatorio Compass: quelli finalizzati trainano la crescita del credito al consumo ultima modifica: 2015-05-12T12:00:55+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA